Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/USA-1"

m
corretto errore di battitura
m (corretto errore di battitura)
 
L'AMC ha HQ sulla Scott AFB, Illinois. Ha la 15th AF con KC-10 e 135, per il rifornimento in volo; la 21st AF con i trasporti C-130, 141 e tipi minori tra cui C-27 e C-212; la 22nd AF, con aerei da trasporto vari e tra questi i C-5 e prossimamente, i C-17. Infine vi sono i 'Center' specializzati come l'Air Rescue Center con gli H-1 e HH-60, e gli HC-130; l'Air Weahter Center per le previsioni meteo (con i WC-135) e l'Embassy Flight, con i C-12 (Super King Air) per il trasporto VIP.
 
Infine c'è l'AIr Materiel Command, nato il 1 luglio 1992 sualla Wright-Patterson AFB, Ohio. Un mese dopo gli altri, dunque. Esso è responsabile dell'immisione in servizio di nuovi aerei, e ha vari 'center', coemcome l'Aeronautical System Center, sulla stessa base, che poi è anche il HQ dell'intera USAF; l'Air Force Development Test Center, Eglin AFB, Florida; A.F. Flight Test Center, Edwards AFB, California, e l'Electronic Test Center, Hanscom AFB, Massacchuttes. Esso gestisce anche il 'cimitero degli elefanti', il Davi-Monthan o AMARC (Aerospace Maintenance And Regeraration Center), con i suoi circa 4.000 velivoli militari.
 
Rimase della vecchia organizzazione dell'USAF l'Air Training Command, Randolph AFB (Texas), che era in attesa dei nuovi aerei d'addestramento JPATS.
Tutto questo era ancora in movimento nel 1993, ma oramai la strada era chiara: la possibilità di ridurre gli organici e i costi mostruosi dell'apparato militare era stata ottenuta con massicce riduzioni già con l'amministrazione Bush, e Clinton almeno all'inizio l'avrebbe assecondata, almeno finché non avrebbe compromesso le capacità di 'dissuasione' americane. I conflitti regionali, purtroppo, contribuiranno a frenare questo processo di disarmo e di distensione, come si vede a tutt'oggi e nel futuro prevedibile, mentre le spese militari sono tornate ad esplodere dopo il 2000, sia pure contro un nemico 'vago' come il 'terrore'.
 
Per allora, invece, la radiazione di un gran numero di Phantom, A-7, F-111, B-52G, F-106 e quant'altro consentì di flessibilizzare l'USAF e di ridurre di molto burocrazia e personale oramai sovrabbondanti nel corso dei decenni di crescita muscolare, nel confrontarsi con l'altrettanto agguerrita, ma meno ricca, Unione Sovietica.
 
 
 
==USAF oggi, 2009<ref> Sgarlato, Nico, art. Aerei Nov 2009</ref>==
93

contributi