Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Geografia regionale europea"

 
===Regioni forti e regioni deboli===
Come detto, è possibile osservare il livello del reddito medio più in dettaglio rispetto al dato nazionale. '''Eurostat''' (l'ufficio statistico ufficiale dell'Unione Europea) fornisce dati sociali ed economici per quasi tutti i Paesi europei (anche non UE) a livello delle nostre regioni (nuts2) e province (nuts3). Eurostat visualizza i dati riferiti al [http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php/GDP_at_regional_level pil procapite nuts2] (regioni) anche sotto forma di interessanti carte tematiche che illustrano la condizione attuale (20152018) edei ladivari variazioneterritoriali neleconomici periodoall'interno 2007-2015 (in positivo o in negativo)dell'UE.
 
Dall'osservazione delle carte tematiche si può notare che l'area più sviluppata d'Europa è quella del centro-nord, che dall'Italia del nord va alla penisola scandinava, interessando Svizzera, Austria, Germania (ovest), Belgio, Paesi Bassi, Inghilterra (non Regno Unito), Danimarca, Svezia, Norvegia, Islanda.</br>
L'area meno sviluppata è quella più "periferica", lontana dal "centro" sviluppato, e cioè Spagna meridionale, Italia meridionale, e tutto l'est Europa. E' possibile notare come l'Italia, unico Paese in tal senso, abbia al proprio interno ampie aree fortemente sviluppate eed ampie eree fortemente arretrate.
 
=Geografia regionale (gli Stati principali)=
2 880

contributi