Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Geografia regionale europea"

|larghezza = 60%
|titolo=Guerra fredda
|contenuto=La guerra fredda è un periodo storico, che va dall'immediato dopoguerra al biennio '89-'91, in cui le due principali potenze mondiali (Stati Uniti ed Unione Sovietica) si contendevano la supremazia politica, economica e militare in Europa e nel mondo. In Europa si formarono due alleanze militari contrapposte derivanti dalla situazione sul campo alla fine della seconda guerra mondiale, guidate ciscuna delle due superpotenze (Usa e Nato, Urss e Patto di Varsavia) in cui le libertà politiche ed economiche erano fortemente condizionate dall'alleanza di appartenenza. L'Italia ed i Paesi fondatori di CECA e CEE appartenevano all'alleanza filo-statunitense. [http://patrimonio.archivioluce.com/luce-web/detail/IL5000044355/2/notizie-politica-internazionale-6.html Riunione in ambito Nato] (dal minuto 0:54) dei 6 paesi fondatori della CEE prima deldella firma del Trattato di Roma del 1957
 
Nel resto del mondo l'influenza dei due Paesi-guida nei confronti degli altri Stati si concretizzò in una combinazione di minacce e/o di offerte attraverso cui assicurarsene la collaborazione o almeno la neutralità. In tal modo moltissimi Paesi del mondo nel periodo 1947-1991 divennero filostatunitensi o filosovietici, fatta eccezione per una minoranza di Paesi (circa 25, all'epoca, con un ruolo importante svolto dalla ex Jugoslavia) che diedero vita allo schieramento dei non-allineati.
2 880

contributi