Chimica organica/Richiami di chimica generale: differenze tra le versioni

ortografia
(Corretto: "permanenti")
(ortografia)
 
== Elettronegatività ==
Come riportato in [[w:en:Electronegativity| questa]] pagina della versione inglese di wikipedia, l' '''Elettronegatività''', indicata col simbolo '''χ''', è una proprietà chimica che descrive l'abilità di un atomo (o, più raramente, di un gruppo funzionale) di attirare una nuvola elettronica facente parte di un legame covalente.<ref>[http://goldbook.iupac.org/E01990.html Definizione di elettonegativitàelettronegatività data dalla IUPAC]</ref> L'elettronegatività di un atomo dipende sia dal suo peso atomico che dalla distanza che separa i suoi elettroni più esterni (detti di valenza) dal nucleo. Esistono differenti scale per indicare l'elettronegatività dei vari atomi, la più utilizzata delle quali è quella di Pauling, l'ideatore del termine elettronegtività.<ref> [http://dx.doi.org/10.1021/ja01348a011 Pauling L. The Nature of the Chemical Bond. IV. The Energy of Single Bonds and the Relative Electronegativity of Atoms. Journal of the American Chemical Society, ''54''(9), 3570–3582 (1932)]</ref>. Secondo tale scala al Fluoro è attribuito un valore di elettronegatività pari a 4 e agli altri nuclei valori che generalmente diminuiscono spostandosi verso sinistra e verso il basso lungo la tavola periodica.
In particolare il valore dell'elettronegatività degli altri atomi può essere calcolato mediante la seguente equazione:
 
2 048

contributi