Latino/Grado superlativo: differenze tra le versioni

m
Annullate le modifiche di 2001:B07:A72:1910:A06A:A803:882A:CEC9 (discussione), riportata alla versione precedente di Hippias
(→‎Formazione del superlativo: corretto errore battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Annullate le modifiche di 2001:B07:A72:1910:A06A:A803:882A:CEC9 (discussione), riportata alla versione precedente di Hippias)
Etichetta: Rollback
 
== Formazione del superlativo ==
In latino il grado '''superlativo''' non si distingue, a differenza dell'italiano, in ''assoluto'' e ''relativo'', presentando quindi una forma unica ambivalente. Di regola il superlativo latino si forma aggiungendo il suffisso -'''''issĭmus''''', -'''''issĭma''''', -'''''issĭmum''''' alla radice dell'aggettivo in grado positivo.<ref>In pratica togliendo l'uscita -''i'' o ''-is'' del genitivo maschile singolare. </fanculo caso col sostantivo cui si riferisce.ref>
 
L'aggettivo ottenuto si declina come un normale [[Latino/Aggettivi di prima classe|aggettivo di prima classe]], e pertanto concorda in genere, numero e caso col sostantivo cui si riferisce.
 
== Superlativo con valore relativo ==