Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Giappone-2"

m
Bot: corregge errori ortografici comuni
(Corretto: "davanti all")
m (Bot: corregge errori ortografici comuni)
Il tipo successivo ha una capacità di vero e proprio IFV: si tratta del Tipo 89, con torretta biposto armata di mitragliera da 25 mm KBB e con feritoie e iposcopi di tiro per i soldati all'interno del vano portatruppe. È stato ordinato in alcune centinaia di esemplari. Non c'è molto bisogno di dire che si tratta di un mezzo che è il più costoso della categoria, anche se non necessariamente il migliore, essendo grossomodo della categoria del VCC-80 Dardo, con cui condivide l'armamento e la bassa sagoma.
 
I mezzi corazzati ruotati sono interessanti e recenti. Il Tipo 82 è un mezzo ruotato da comando e controllo, con mitragliatrice anteriore da 7,62mm62 mm a destra dello scafo, mitragliatrice superiore da 12,7 mm e la posteriore dello scafo rialzato per permettere di starci in piedi. Ha 6 ruote motrici, non è anfibio, pesa 13,7 t. Le dimensioni di questo mezzo, realizzato come tutti gli altri corazzati giapponesi dalla Mitsubishi, sono di 5,72 x2,48 x 2,37 m, motore Isuzu 10PBI diesel da 350 hp, prestazioni da 100 kmh, autonomia 500 km, trincea 1 m egradino 0,6 m. Ne sono stati ordinati 250, non pochi per un esercito che come si è visto, non ha molti mezzi per il trasporto truppe. Questo veicolo ha 8 uomini di equipaggio. Il prototipo venne approntato nel 1980.
 
Il Tipo 87 è invece un mezzo da ricognizione, molto simile al precedente. Esso ha un pilota e un operatore radio a prua, torretta con mitragliera da 25 mm e due altri d'equipaggio. Lunghezza 5, 99 m, 6 ruote motrici, peso 15 t e motore da 305 hp Isuzu 10PBI. Non è anfibio.
7 783

contributi