Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Messico"

nessun oggetto della modifica
(Corretto: "installazioni")
I Marines erano una forza ben più consistente: 4.500 uomini avevano 3 comandi di battaglione con 19 compagnie di sicurezza, dotati di armi obsolete portatili e mortai da 81 mm francesi. Come si capisce, nonostante questa consistente forza numerica era i marines erano poco armati e con una scarsa capacità offensiva e di sbarco: erano piuttosto una forza di sicurezza costiera.
 
La Marina aveva però un altro compito ben diverso: quello di protegere le risorse naturali, oltre che il pattugliamento anti-immigrati e contrabbandieri, se non anche pirati, per non dire dei pescatori di frodo. Nel 1982 vennero comprati 2 cacciatorpediniere FRAM-1 classe 'Gearing', 6 navi pattuglia 'Halcon' spagnole, comprate nel 1982, i pattugliatori 'AtzecaAzteca' comprati dalla Gran Bretagna e poi prodotti dopo il '73, su licenza; il programma per i pattugliatori 'Aquila' simili agli 'Halcon' ma con miglioramenti per le esigenze specifiche dei messicani.
 
In tutto vi erano:
*1 caccia 'Fletcher' e 2 FRAM-1 'Gearing'
*1 fregata ex-USA 'Edsall', 1 'Durango', 4 'Charles Lawrence'
*Navi leggere: 6 battelli 'Halcon', 18 'Auk' (ex-USA), 16 pattugliatori 'Admirable' ex-USA, 1 da pattugliamento 'Guanajuato', 31 grandi battelli da pattugliamento 'AtzecaAzteca' (+ altri in costruzione), 7 battelli pattugliamento costiero; 17 da pattugliamento fluviale
*mezzi anfibi: 2 navi LST
*navi ausiliarie: 7 navi per il rilevamento, 1 appoggio, 1 trasporto, 2 navi cisterna portuali, 1 nave scuola, 8 rimorchiatori, 13 navi di vario tipo.
 
Insomma, la Marina messicana era molto più simile ada una grossa 'Guardia costiera'. Le 'AtzecaAzteca' erano grosse imbarcazioni con un cannone Bofors da 40 mm prodiero e uno da 20 mm poppiero.
 
====Aeronautica====
*20 navi ausiliarie, tra cui il grande veliero a 3 alberi A-07 CUAUHTEMOC, costruito dai cantieri ASTACE spagnoli, a Bilbao, negli anni '80. È un vascello da 90 m di lunghezza con compiti di nave scuola.
 
Come si vede non c'erano grosse differenze con il 1985. La Marina messicana non aveva, a quanto pare, nemmeno un missile antinave. Le navi più interessanti erano le già accennate 'AtzecaAzteca' e 'Halcon', per cui concentriamoci su quelle (nulla da dire invece sui sottomarini, semplicemente assenti). Le prime erano e sono navi da pattugliamento veloce da 150 t, lunghe 34.1 m e entrate in servizio nel 1974-8. Sono navi veloci con motori diesel e sorprendentemente bene armate per essere dei grossi battelli, con cannone Bofors da 40 mm prodiero e un Oerlikon da 20 poppiero. 31 di queste navi sono entrate in servizio con la Marina messicana, su progetto britannico.
 
Gli Halcon invece sono pattugliatori che potremmo considerare non tanto dissimili da una piccola 'Cassiopea' della MM. Sono navi costruite dalla Empresa Nacional Bazan nel 1980-84 in sei esemplari. Se glile 'AtzecaAzteca' sono navi pattugliatori in-shore, le AtzecaAzteca sono d'altura o off-shoresshore. Lunghi 67 m, hanno 2 dieselmotori Diesel da 9000 hp complessivi e anche se la velocità effettiva è molto inferiore rispetto alla quarantina di nodi degli 'Azteca', l'autonomia arriva a 4500 miglia nautiche a 18 nodi. Hanno sovrastrutture imponenti con i fumaioli per i dieselDiesel sdoppiati e alla stessa 'altezza' rispetto allo scafo, e davanti all'alta plancia un cannone, montato in una piattaforma molto in alto, da 40 mm Bofors. Per il resto hanno piattaforma e hangar per un elicottero leggero BO-105. Navi certamente valide, sarebbe stato ovviamente necessario un maggior numero per le esigenze messicane.
 
La Marina, differentemente dall'Esercito, aveva anche una propria componente navale, decisamente robusta con così pochi aviatori: 75 aerei significano uno ogni sette uomini! Presumibilmente si appoggiava all'Aviazione per restare attiva come manutenzione, ma anche così era davvero una forza surdimensionata rispetto al personale, o forse quest'ultimo era sottodimensionato rispetto alla prima.
*ARM Oaxaca (PO-161) (2003) - ARM Baja California (PO-162) (2003)
 
25 '''pattugliatori costieri AtzecaAzteca''', disegnati e costruiti dalla Vosper britannica:
 
ARM Cordova (PC 202) (1974)
Per ora l'ultima parola in questo settore sono le '''Oaxaca''', di cui sono state ordinate 4 esemplari e due completate. Navi da 86 m e 1678 t di stazza, sono capaci di 20 nodi e hanno un sistema d'arma che è cambiato rispetto alle altre. Infatti adesso hanno adottato, per la prima volta, un cannone OTO da 76 mm, più altre tre torrette sempre Otobreda, ovvero una da 30 mm poppiera singola, e 2 da 12,7 mm telecomandate per la difesa ravvicinata. Anche il radar di tiro è italiano, un SELEX NA-25 in banda X. Quelli di scoperta e navigazione sono invece 2 Terma Scanter 2001 danesi. Al solito, vi è un hangar e piattaforma per elicotteri, considerati molto importanti dalla Marina. Il costo per queste navi (che hanno i Fennec e non i BO-105) è di 68 milioni di dollari per l'anno 2008, altri 40 per il 2009, tutti relativi alla costruzione delle ultime due navi. Al solito, è possibile trasportare, oltre all'equipaggio (di 77 elementi) anche forze d'abbordaggio o SF per un totale di 39 elementi.
 
Resistono infine anche i vecchi e numerosi battelli '''AtzecaAzteca''', di costruzione britannica e messicana. Progettati dalla Vosper nel '76, ne vennero costruiti 31, 20 sono ancora in servizio. Dislocamento 148 t, lunghezza 34,2 m, larghezza 8,6, immersione 2,2. Motori diesel per 24 nodi e 1.500 nm a 12 nodi. Hanno un cannone da 40/70 mm e un oda 20 mm GAM-BO1. I motori erano originariamente i Paxman diesel, da 3.600 o 4.800 hp, i nomi invece, quelli di tribù indie.
 
===Aviazione===
Utente anonimo