Differenze tra le versioni di "Esperanto/Correlativi"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 anno fa
(approfondimento kio/kiu migliorato)
===Kio o Kiu?===
Sorge pesso il dubbio tra i correlativi che finiscono per ''-o'' e per ''-u'', ed in particolare ciò si riflette sui pronomi interrogativi: ''kio? kiu?''. In parte esso è causato da certe spiegazioni sbrigative, che indicano erroneamente che -u è riferito alle persone, -o per le cose.
Il dubbio si risolve abbastanza banalmente: cioè concentrandosi sul significato delle due desinenze. Come spiegato sopra, ''kiu'' richiede una '''scelta''' tra più elementi, mentre ''kio'' richiede una '''classificazione''', cioè di specificare un tipo, ed entrambi possono essere usati sia su persone che su cose. La spiegazione potrebbe finire qui.
 
Per comprendere meglio, consideriamo che ogni cosa reale o immaginaria può essere definita includendola in una classe più generale; scientificamente(per la cronaca, la disciplina che si occupa della classificazione è detta tassonomia). Ad esempio: considerando un gatto, possiamo classificarlo come mammifero, animale, essere vivente... ed infine come una cosa; considerando una forchetta, questa può essere classificata come utensile, posata, oggetto metallico ed infine come una cosa; lo stesso può essere fatto per ogni oggetto, materiale, animale o anche essere o idea astratta.
 
Ogni cosa può essere inquadrata nella relazione "è un": un cane "è un" animale, che a sua volta "è un" vivente (ecc.); una fiaba "è un" racconto fantastico, che a sua volta "è una" cosa (astratta). Tornando ai nostri correlativi, per chiedere il tipo, interrogare sulla "tassonomia" usiamo "kio":
1 586

contributi