Differenze tra le versioni di "Esperanto/Correlativi"

approfondimento kio/kiu migliorato
(approfondimento kio/kiu migliorato)
 
===Kio o Kiu?===
Sorge pesso il dubbio tra i correlativi che finiscono per ''-o'' e per ''-u'', ed in particolare ciò si riflette sui pronomi interrogativi: ''kio? kiu?''. In parte esso è causato da certe spiegazioni sbrigative, che indicano erroneamente che -u è riferito alle persone, -o per le cose.
Questa sezione è di approfondimento ed usa un linguaggio teorico che potrebbe essere poco comprensibile per chi non ha chiari alcuni concetti. Nel caso in cui dovesse confondere invece di aiutare, può essere ignorata, concentrandosi sugli esempi e le spiegazioni nel resto del capitolo.
Il dubbio si risolve abbastanza banalmente: cioè concentrandosi sul significato delle due desinenze. Come spiegato sopra, ''kiu'' richiede una ''scelta''' tra più elementi, mentre ''kio'' richiede una '''classificazione''', cioè di specificare un tipo, ed entrambi possono essere usati sia su persone che su cose. La spiegazione potrebbe finire qui.
 
IPer principianticomprendere hannomeglio, spesso il dubbio tra i correlativiconsideriamo che finisconoogni percosa reale ''-o'' eimmaginaria perpuò ''-u''.essere Comedefinita spiegatoincludendola sopra, ''kiu'' richiedein una sceltaclasse trapiù tantigenerale; elementiscientificamente, mentre ''kio'' richiede di specificare un tipo. Per comprendere meglio, consideriamo che ogni cosa può essere classificata. Lala disciplina che si occupa della classificazione è detta tassonomia: consideriamo questo termine nel senso più generale, cioè non limitato solo alla classificazione dei viventi. DalAd punto di vista tassonomico, ogni cosa può essere inclusa in una classe più generaleesempio: considerando un gatto, possiamo classificarlo come mammifero, animale, essere vivente... ed infine come una cosa; considerando una forchetta, questa può essere classificata come utensile, posata, oggetto metallico ed infine come una cosa; lo stesso può essere fatto per ogni oggetto, materiale, animale o anche essere o idea astratta. Ogni cosa può essere inquadrata nella relazione "è un": un cane "è un" animale, che a sua volta "è un" vivente (ecc.); una fiaba "è un" racconto fantastico, che a sua volta "è una" cosa (astratta). Tornando ai nostri correlativi, per chiedere il tipo, interrogare sulla "tassonomia" usiamo "kio":
 
Ogni cosa può essere inquadrata nella relazione "è un": un cane "è un" animale, che a sua volta "è un" vivente (ecc.); una fiaba "è un" racconto fantastico, che a sua volta "è una" cosa (astratta). Tornando ai nostri correlativi, per chiedere il tipo, interrogare sulla "tassonomia" usiamo "kio":
*''Kio estas hundo? - Tio estas besto (aŭ mamulo, kvarpiedulo...)'' = Che cosa è un cane? È un animale (o un mammifero, quadrupede...)
Come si nota ci possono essere varie risposte perché in genere ad una domanda di questo tipo rispondiamo a seconda del contesto. Rispondendo ad un insegnante di biologia il cane sarà probabilmente un mammifero (o un'altra definizione risalendo l'albero tassonomico dell'animale: canide, vertebrato...), mentre in altri contesti meno rigorosi potrebbe essere "il migliore amico dell'uomo".
 
DiversoPassiamo èquindi il caso dia ''kiu'' (e gli altri correlativi in ''-u''): in tal caso non ci interroghiamo sulla classificazione di qualcosa, ma avendorichiediamo auna disposizione'''scelta''' tra diversi elementi concreti,<ref>Usando seun nelinguaggio sceglietecnico-informatico, uno o alcuni (ragioniamo su oggetti concreti: sulle "istanze" delle classi, non le classi)</ref>. Essendo inIn un parco dove ci sono moltialmeno due cani, si può chiedere di indicarne uno:
* ''Kiu estas via hundo? Tiu nigra hundo estas mia.'' = Qual è il tuo cane? Quel cane nero è il mio.
* ''Kiuj estas viaj filoj? Tiuj, kiuj ludas kun la nigra hundo.'' = Quali sono i tuoi figli? Quelli che giocano col cane nero.
 
Allora perché talvolta si dice che -u indica persone? L'unico caso in cui ciò è parzialmente vero, è quando si usano ''"kiu"'' e ''"iu"'' (qualcuno) senza specificare. In tali casi, per convenzione si può dare per scontato che si tratti di persone, come negli esempi:
===''Kio'' riferito a persona===
* ''Iu eniris tra la fenestro'' = Qualcuno è entrato attraverso la finestra.
''Kio'' può essere riferito a persona, ed all'inizio questo potrebbe confondere. Si noti anche la differenza tra le due domande seguenti riferite ad una persona:
* ''Io eniris tra la fenestro'' = Qualcosa è entrato attraverso la finestra.
Infatti nella stragrande maggioranza delle nostre frasi sono persone a compiere azioni, per cui ha senso sottintendere che, se da solo, ''"iu"'' indica una persona.
 
Nelle seguenti frasi invece, in cui ''"iu"'' è specificato da un sostantivo, possiamo notare che può indicare sia cose, persone o animali:
* ''Iu besto eniris tra la fenestro'' = Un (qualche) animale è entrato attraverso la finestra.
* ''Iu ŝtono eniris tra la fenestro'' = Una (qualche) pietra è entrata attraverso la finestra.
* ''Iu persono eniris tra la fenestro'' = Una (qualche) persona è entrata attraverso la finestra.
 
Infine, c'è un caso particolare, [[Esperanto/Approfondimenti#Chiedere_il_nome:_.22kio.22_o_.22kiu.22.3F|che sarà trattato a parte]].
 
====''Kio'' riferito a persona====
''Kio'' può essere riferito a persone, e a questo punto non sorprenderà che lo usiamo per chiedere di classificare una persona.
 
''Kio''Innanzitutto puòdegli essere riferito a persona, ed all'inizio questo potrebbe confondereesempi. Si noti anche la differenza tra le due domande seguenti riferite ad una persona:
#'''''Kiu''' estas tiu? - Tiu estas Sinjoro Antonio/Sinjorino Maria'' = '''Chi''' è quello/a? - Quello è il signor Antonio/Quella è la signora Maria.
#'''''Kio''' estas Gesinjoroj Antonio kaj Maria? - Sinjoro Antonio estas fervojisto, Sinjorino Maria estas apotekistino'' = '''Cosa''' sono (nella vita, di professione) i signori Antonio e Maria? - Il signor Antonio è ferroviere, la signora Maria è farmacista.
 
La domanda ''kio'' perriferita ad una persona interrogaserve a sulchiedere il ruolo di tale persona. TaleIn ruolo varia a seconda del contesto in cui ci si trova, ma quasi sempregenerale con una domanda del genere si chiede la professione, .però Maneanche in altria contestidirlo, cometutto advaria esempioa parlandoseconda delladel strutturacontesto diin unacui ci squadrasi trova. Ad esempio parlando di calcio, chiedendo "cosa è" un certo calciatore evidentemente non ci aspettiamo il mestiere (sappiamo già che è un calciatore) bensì il ruolo tattico nella squadra (portiere, attaccante ...).
 
==Correlativi come radici==
*''La tiama urbestro estis lia kuzo.'' = L' allora sindaco era suo cugino.
*''La ĉitiea asocio estas tre aktiva.'' = La associazione di qui è molto attiva.
 
==Note==
<references/>
 
== Esercizi ==
1 586

contributi