Differenze tra le versioni di "Guida alle costellazioni - Regioni celesti scelte/L'associazione Cygnus OB2"

m
Bot: corregge errori ortografici comuni
(n)
 
m (Bot: corregge errori ortografici comuni)
 
Il settore di Cygnus X, come si è già visto nelle sezione dedicata alla regione del Cigno, è una delle più importanti regioni di formazione stellare dell’intera Via Lattea; resta tuttavia nascosta in massima parte alla nostra visione diretta a causa della presenza di spessi banchi di nebulose e gas non illuminato posti in primo piano, che formano la Fenditura del Cigno. L’unico modo dunque per poter studiare questa grande fornace nascosta è quello di osservarla attraverso lunghezze d’onda diverse da quella della luce visibile, come gli infrarossi e i raggi X.
 
Cygnus OB2 è osservabile anche con strumenti da 150mm150 mm a salire, dove però appare solo come una sorta di debole ammasso formato da stelle di magnitudine dalla 11 alla 13, senza rivelare la sua vera natura. È formata da un gran numero di stelle supergiganti di classe spettrale O, alcune delle quali sono anche fra le più luminose conosciute in termini assoluti; le sue componenti sono molto giovani, con un’età anche inferiore a un milione di anni, e mostrano una velocità di rotazione moderatamente ridotta. Le stelle di classe spettrale O e B sarebbero in tutto circa 2600, con uno scarto di 400, fra le quali 90-100 di classe O; la massa totale delle stelle dell'ammasso è compresa fra 40.000 e 100.000 masse solari ed è concentrata entro un raggio di appena 100 anni luce, che alla distanza di 4600 anni luce corrisponde a un diametro apparente di circa un grado. Alcune delle componenti più massicce sono stelle binarie; fra queste sono note quattro binarie a eclisse e un sistema a tre stelle, quello della stella Cygnus OB2-5, in cui una delle componenti sarebbe una stella di Wolf-Rayet.
 
Lo spettro delle stelle di Cygnus OB2 e la loro temperatura sono stati analizzati in diversi studi, nei quali è anche emerso che molte delle componenti sono soggette ad una forte perdita di massa causata dal loro forte vento stellare. La presenza in percentuale di idrogeno ed elio è simile in tutte le stelle eccetto una, Cygnus OB2-7, dove l'elio sarebbe presente in quantità maggiore rispetto alle altre.
==Il sistema di Cygnus OB2-8A==
 
Un’altraUn'altra componente molto massiccia è conosciuta come Cygnus OB2-8A; appare come una stella di magnitudine 9,06, dunque più luminosa della precedente, ma solo perché meno oscurata. È in realtà una stella doppia, formata da due stelle di classe O che orbitano in 21,9 giorni; la primaria è una supergigante con una massa di 44 masse solari, mentre la secondaria è una gigante con 37 masse solari.
 
 
7 783

contributi