Differenze tra le versioni di "Guida alle costellazioni/La regione del Centauro"

m
Bot: corregge errori ortografici comuni
m (Bot: corregge errori ortografici comuni)
 
 
===Da 40°N===
Dalla latitudine 40°N l’unico periodo adatto per l’osservazione nel cielo serale è quello primaverile e solo a patto di avere l’orizzonte meridionale buio e libero da ostacoli. Nelle sere di fine maggio un’ora dopo il tramonto si possono osservare con facilità le due stelle luminose più settentrionali del Centauro, θ e ι Centauri, e subito sotto altre stelle meno appariscenti; con un telescopio di almeno 150mm150 mm di diametro e un po’ di fortuna è possibile scorgere il chiarore del famoso Omega Centauri, l’ammasso globulare più grande e luminoso della volta celeste: se la notte è ideale se ne può anche tentare una difficile e parziale risoluzione delle sue stelle più esterne. Osservare Omega Centauri dal quarantesimo parallelo nord può rappresentare una sfida entusiasmante per i veri appassionati.
 
Dopo due ore circa il Centauro già volge al tramonto e al suo posto si può osservare gran parte della costellazione del Lupo, facilmente individuabile a sudovest dello Scorpione; a differenza del Centauro, il Lupo è visibile quasi completamente.
7 449

contributi