Differenze tra le versioni di "Guida alle costellazioni/Il polo sud celeste/Uccello del Paradiso"

m
Bot: corregge errori ortografici comuni
m (Bot: corregge errori di Lint)
m (Bot: corregge errori ortografici comuni)
 
Gli oggetti non stellari scarseggiano, anche a causa delle ridotte dimensioni della costellazione; le polveri della Via Lattea non oscurano il profondo cielo, ma le galassie qui presenti sono tutte molto deboli e remote.
 
L'unico oggetto di rilievo, situato verso il confine settentrionale della costellazione, è '''NGC 6101''' ('''C107'''), un '''''ammasso globulare''''' 3,5 gradi a SSW della brillante stella α Trianguli Australis, poco fuori dalla brillante scia della Via Lattea; può essere visto anche tramite un binocolo, se la notte è propizia, ma l'osservazione al telescopio come un 100mm100 mm dà più soddisfazione agli astrofili. le sue stelle più luminose sono di tredicesima magnitudine apparente. NGC 6101 è un ammasso globulare fra i meno concentrati, essendo di classe X; le sue dimensioni reali sono stimate in circa 160 anni luce di diametro, il che lo porrebbe in posizione intermedia fra NGC 362 e 47 Tucanae. Il tasso ferro-idrogeno delle sue stelle è un po' più basso della media; l'ammasso si trova a quasi 50.000 anni luce da noi e sta a circa 14.000 anni luce dal centro della Via Lattea. Secondo uno studio pubblicato nel 2016, quest’ammasso potrebbe ospitare centinaia di buchi neri.
 
[[Categoria:Guida alle costellazioni|Uccello del Paradiso]]
7 449

contributi