Differenze tra le versioni di "Antologia ebraica/Tra Dio e Uomo"

m
m (correggo errori di Lint)
 
==Il disegno dell'universo==
<div style="text-align:center">'''[[Guida maimonidea|Mosè Maimonide]]'''
<small>''[[w:Spagna|Spagna]]-[[w:Egitto|Egitto]], XII secolo''</small>
 
<small>DA [[Guida maimonidea/Guida dei Perplessi|''MOREH NEVUKHIM'']]</small></div>
 
Molto spesso una moltitudine di gente irragionevole afferma, nel proprio intimo, che ci sia più male che bene in questo mondo, cosicché in un gran numero di proverbi e poesie sembra che trovare il bene da qualche parte sia quasi un miracolo, come se il male prevalesse e persistesse. Tale errore non è commesso solo dalle persone irrazionali, ma è comune anche tra coloro che si considerano saggi. Infatti [[w:Rhazes|Al-Razi]],<ref>Abu Bakr Mohammad Ibn Zakariya al-Razi, noto anche col nome di ''al-Razi'', o ''ar-Razi'', o ''Ibn Zakariyya'' e in latino col nome di ''Rhazes'' o ''Rasis'', fu un medico e scienziato pluridisciplinare persiano vissuto nel X secolo.</ref> nel suo famoso libro intitolato ''Sulla Metafisica'', raccolse molte delle sue idee assurde e stolte, tra cui un concetto che si inventò egli stesso, cioè, che esiste più male che bene. Poiché se paragoni il benessere dell'uomo e le sue gioie in tempi di tranquillità, con la somma dei suoi dolori, delle sue amare sofferenze, delle sue debolezze, della distruzione dei suoi organi, della sua irrequietezza, delle sue preoccupazioni e paure, scoprirai che l'esistenza dell'uomo è afflitta da angoscia e molto male. Poi [Al-Razi] si appronta a provare la verità di questa opinione elencando i mali, uno dopo l'altro, in contrapposizione a quello che pensano le persone amanti della verità in merito alla grazia di Dio e alla Sua palese misericordia, ed in merito al fatto che Egli, che sia lodato, è oltre ogni dubbio la bontà perfetta, e che tutto ciò che da Lui proviene è bene perfetto.<br/>