Software libero a scuola/La nostra storia: differenze tra le versioni

ortografia
(Corretto: "ampiamente")
(ortografia)
[[toc]]
----
=Il titolo=
<span style="color: #000000; display: block; font-family: Arial; text-align: justify;">Nasce il sito dedicato alla Wiild e nel mese di marzo il progetto viene istituzionalizzato e formalizzato con l'incontro ufficiale al Palazzo dell'Istruzione a Trento. L'incontro mira a presentare il progetto nel dettaglio con particolare attenzione all’ambiente virtuale di condivisione sia dei materiali, sia delle esperienze.</span>
<span style="color: #000000; display: block; font-family: Arial; text-align: justify;">Il coordinamento di progetto Wii4dida sarà svolto dall'ufficio Progetti Innovativi e Nuove Tecnologie per la Scuola (il direttore, Daniela Ceccato, affiancata per il progetto da Ugo Costa ed Emma Ronza) e dal Dipartimento Innovazione, Ricerca e ICT nella persona di Benjamin Dandoy.</span>
<span style="color: #000000; display: block; font-family: Arial; text-align: justify;">Il professor Marco Ronchetti dell'Università di Trento (Facoltà di Scienze – Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell'Informazione) avrà il compito del coordinamento scientifico, Massimo Bosetti guiderà e supporterà i docenti coinvolti dal punto di vista tecnico e didattico. Il percorso avrà, inoltre, la consulenza tecnica di Pietro Pilolli e Matteo Ruffoni, in qualità di promotore e consulente pedagogico del progetto per lo sviluppo di un software ad hoc per l'utilizzo della WiiLD e per ideare e realizzare strumenti tecnologici per l'insegnamento in stretta relazione con i docenti stessi. Approccio, questo, che promuove il ''desingdesign partecipative'' per la realizzazione di strumenti utili ed efficaci.</span>
Stefano decide di mollare lo sviluppo di Sharpboard. Pietro, dopo aver visionato vari programmi per lavagna wiimote, decide e inizia a collaborare con Pere Negre, lo scrittore di python-whiteboard. L'usabilità del programma e l'interfaccia del programma migliorano in poco tempo notevolmente grazie ai suggerimenti di Pietro e la disponibilità e la bravura di Pere.
 
2 049

contributi