Pensiero castanedico/Fondamenta del Pensiero castanediano: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{Pensiero castanedico}}
Al presentare il suo pensiero inizieremoincominceremo chiaramente con le sue opere, con esporre quello scritto da lui (con "citazioni", ecc.). Per cui, essendo spesse volte incompleto lo integreremo man mano, ma solo in un secondo tempo, con quello scritto da altri per cercare di delucidarlo. Al fare questo, per non confondere il lettore, faremo bene attenzione a DISTINGUERE esattamente quando si tratta di uno e quando di un altro, cercando altresì di citare sempre la fonte (libro o rivista) precisa ede il numero di pagina.
 
==Pensiero==
I suoi libri presentano molte lacune e incoerenze, troppe per poter definire questo pensiero univoco o fornire delle basi serie per un "cammino" come invece vorrebbero i suoi discepoli.
 
Per altri, tuttavia, i nove lavori più famosi di Castaneda sarebbero organizzabili in tre gruppi di tre, di cui ognuno corrisponderebbe ada una particolare conoscenza Tolteca.
 
Sono però solo supposizioni. Le uniche definizioni chiare e precise che da l'autore nei suoi libri, infatti, concernono solo le prime due arti: quella del sognare (una sorta di maneggiamento del "[[sogno lucido]]") e quella dell'agguato (manipolare il proprio comportamento).
Castaneda utilizza una terminologia propria, il suo pensiero è quindi legato a tali termini e alla spiegazione che se ne ricava dagli scritti.
 
Si maneggiano argomenti di vario tipo, e anche se non arriva come già detto a svilupparli (sopratuttosoprattutto l'arte dell'intento, di quella nemmeno una definizione..), è possibile cercare di fare almeno una sintesi della terminologia che usa, che è proprio l'intento di questo nostro manuale.
 
===Le Tre Attenzioni===
Utente anonimo