Differenze tra le versioni di "Ceramica a Pisa/Tecniche di produzione ceramica adottate a Pisa"

 
A queste fonti archivistiche è possibile collegare il ritrovamento dei primi oggetti da mensa ingobbiati e graffiti “a punta” nel sottosuolo pisano a partire dalla metà-fine del XV secolo<ref>Ad esempio, nello scavo di Villa Quercioli condotto tra febbraio e marzo 2011, il recupero della stratigrafia che comprende il 1470 e il 1590 circa, ha restituito maioliche arcaiche tarde (soprattutto monocrome bianche) e prime ingobbiate e graffite “a punta”. Non sono stati trovati frammenti di ingobbiate e graffite “a stecca” nei depositi anteriori al 1500.</ref>.
[[File:Montelupo, piatto con l'arme minerbetti, 1485-1495 ca.JPG|thumb|Maiolica di Montelupo fiorentino, piatto con l'arme dei Minerbetti, 1485 - 1495 ca.]]
[[File:Ciotola - maiolica arcaica di Pisa, XV secolo (Piazza Duomo, Pisa) - Museo nazionale di San Matteo.jpg|thumb|Maiolica arcaica di Pisa, XV secolo.]]
 
438

contributi