Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Fondamenti di Economia"

Dalla rivoluzione industriale in poi gli addetti al settore manifatturiero sono andati crecendo: precedentemente si trattava di addetti alla piccola produzione artigianale diffusa, poi con l'avvento dell'industria manifatturiera la produzione è aumentata di molto e si è concentrata nelle aree urbane industriali; tale tendenza prende il nome di ''industrializzazione''. In seguito, a partire dal 1974-80 nei Paesi più industrializzati gli addetti all'industria ed in generale al settore secondario hanno iniziato a diminuire; tale tendenza è tutt'ora in atto e prende il nome di ''deindustrializzazione''.</br>
Il settore terziario, che probabilmente aveva già un peso superiore o pari a quello secondario (''terziario tradizionale''), dalla rivoluzione industriale ha visto aumentare progressivamente l'occupazione fino a rappresentare il principale settore d'impiego (''terziario avanzato'' e ''pubblica amministrazione'', oltre all'accresciuto ruolo del commercio e dei trasporti).
 
Risulta evidente che con lo sviluppo economico e cioè con l'aumento del pil procapite, l'occupazione nel settore primario è andata diminuendo.
 
https://en.wikipedia.org/wiki/Three-sector_theory
2 817

contributi