Differenze tra le versioni di "Apple/iPod"

479 byte aggiunti ,  15 anni fa
m
(Typo (OrbiliusMagister sloggato))
L'ascesa del lettore è stata inarrestabile e nonostante i molti tentativi della concorrenza l'iPod è rimasto il lettore preferito dal mercato. Il 10 gennaio 2006 Steve Jobs ha dichiarato che erano stati venduti 42 milioni di iPod. Di questi 42 milioni 14 milioni erano stati venduti nell'ultimo quarto fiscale, quello che comprende le festività natalizie. Con l'attuale ritmo ci si attende che entro la fine del 2006 verranno venduti almeno 70 milioni di iPod ma nuove innovazioni Apple potrebbero incrementare la stima. Le ultime analisi disponibili (luglio 2006) assegnano all'iPod il 75% del mercato americano e nel resto del mondo il predominio è netto. Nei paese del sud Europa (come l'Italia) le stesse analisi assegnano all'iPod più del 50% del mercato mentre nel nord Europa le percentuali sono maggiori.
 
Il successo commerciale del lettore è testimoniato anche dal microcosmo che sii è creato intorno al lettore. CentinaiaMigliaia di produttori hanno realizzato decine di migliaia di accessori per i vari lettori e la stessa Apple rendendosi conto del redditizio mercato ha prodotto alcuni accessori e un marchio di qualità che certifica il rispetto di alcuni standard minimi. Ovviamente per fregiarsi di questo marchio di qualità le società devodevono pagare delle royalties a Apple.
Si stima che nel 2006 il mercato degli accessori toccherà i 2 miliardi di dollari, considerando che nel 2001 il fatturato era di 50 milioni di dollari vuol dire che si è avuto un incremento del mercato di 40 volte in 5 anni. In generale stime di mercato indicano che per ogni 3 dollari spesi per gli iPod gli acquirenti ne spendono uno per degli accessori collegati.
 
L'ecosistema legato all'iPod è talmente importante che Microsoft per cercare di competere con il suo lettore (Zune) sta cercando di realizzare un ecosistema simile dato che i veri accessori aumentano il valore intrinseco del lettore visto che ne espandono le potenzialità e quindi anche il valore per i potenziali clienti.
 
== Integrazione ==
1 209

contributi