Fisica classica/Legge di Gauss: differenze tra le versioni

m (piccole correzioni sul testo)
Il caso più semplice è quello di un filo . Consideriamo un punto ''P'' a distanza <math>r\ </math> da una linea molto lunga (praticamente infinita) e rettilinea in cui la carica è distribuita in maniera uniforme che una carica per unità di lunghezza <math>\lambda\ </math>. Immaginiamo una superficie chiusa sotto forma di un cilindro il cui asse coincide con la linea stessa. Se <math>h\ </math> è la lunghezza del cilindro, allora la carica contenuta nella superficie gaussiana del cilindro è:
:<math> q = \lambda h </math>,
La superficie gaussiana si compone di tre superfici: ''a'', ''b'' e ''c'' mostrate in figura. NellafiguraNella figura per ogni superficie è mostrato il vettore differenziale elemento di superficie d'''A'''.
 
Il flusso è composto di tre contributi:
Utente anonimo