Differenze tra le versioni di "A scuola con metodo/Imparare a ricercare"

m
Anche la vita degli studenti è cambiata con l'introduzione delle nuove tecnologie.
 
*Attraverso programmi di videoscrittura è possibile redigere testi con meno fatica, producendo un risultato fruibile da parte di più persone. Questo tipo di programma fornisce inoltre svariati strumenti per personalizzare il testo, collegando, attraverso collegamenti ipertestuali, due o più documenti diversi.
Recentemente a scuola sono stati introdotti nuovi ausili didattici. Ormai tutte le scuole di ogni ordine e grado si avvalgono dell’uso delle tecnologie informatiche.
 
Infatti l’utilizzo di supporti digitali, quali libri elettronici, lavagne interattive multimediali e registri elettronici è di uso comune in quasi tutte le scuole.
Esistono inoltre particolari tecnologie che permettono la scrittura collaborativa in rete di un unico documento condiviso. Ciò è possibile mediante Google drive o le piattaforme wiki.
A questo proposito ci sentiamo di proporvi alcuni spunti interessanti per guidarvi in una corretta navigazione in rete:
*Attraverso programmi di videoscrittura è possibile redigere testi con meno fatica, producendo un risultato fruibile da parte di più persone. Questo tipo di programma fornisce inoltre svariati strumenti per personalizzare il testo,collegando,attraverso collegamenti ipertestuali, due o più documenti diversi.
I programmi di videoscrittura vengono inoltre utilizzati per correggere eventuali errori ortografici.
*La rete ha spianato la strada agli studenti, permettendo loro di abbandonare le vecchie enciclopedie cartacee per lavori di ricerca e apprendimento.
I motori di ricerca presenti in Internet sono risorse indispensabili per cercare informazioni e documenti di qualsiasi tipo.Tuttavia occorre tenere a mente che questi motori funzionano meccanicamente;essi infatti reagiscono alle parole-chiave secondo regole generali. É sconsigliato inserire nella barra di ricerca espressioni lunghe perchè le ricerche potrebbero risultare poco produttive.Un consiglio molto importante da dare agli studenti è quello di valutare la qualità dell’informazione scelta. Inseriti in questo contesto ci sono quattro principi fondamentali:
145

contributi