Differenze tra le versioni di "Fisica classica/La luce"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
m
corretto valore numerico
m (rileggo)
m (corretto valore numerico)
Lo '''spettro visibile''' è quella parte dello [[w:Spettro elettromagnetico|spettro elettromagnetico]] che cade tra il rosso e il violetto, come mostrato nella figura a fianco, che mostra la sensibiltà dell'occhio umano.
 
La lunghezza d'onda della luce visibile va tra 400nm380nm a 700nm780nm. La sensibilità dell'occhio, massima attorno ai 555nm, dove si trova il colore verde, è ben adattata alla radiazione emessa dal sole.
 
L'ottica si occupa della parte dello spettro visibile. Di tutte le branche dell'elettromagnetismo l'ottica è quella più sviluppata.