Differenze tra le versioni di "Geografia generale ed economica/I climi e gli ambienti naturali"

m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori)
i climi dipendono da diversi fattori come: l'altitudine, la longitudine, la distanza dal mare, la presenza di fiumi nel territorio e l'esposizione al sole e ai venti.
 
La parola  ''clima''  viene dal greco  ''clima''  che vuol dire "inclinato": il clima infatti è in massima parte una funzione dell'inclinazione dei raggi solari sulla superficie della terra al variare della  latitudine.
 
Esso determina molte caratteristiche ambientali come  flora  e  fauna  al punto che a ciascuna  fascia climatica  si associano spesso ambienti simili (biomi) su tutto il globo (es.  foreste pluviali,  deserti,  foreste temperate,  steppe,  taiga,  tundra  e  banchisa polare), ed influenza fortemente le  attività economiche, le  abitudini  e la  cultura  delle  popolazioni  che abitano il territorio.
 
== I cinque tipi di climi ==
Si trova in Amazzonia, Africa centrale e Asia meridionale.
 
Caratterizzato da temperature molto alte (25-30 °C) , stessa durata del giorno e della notte e stagioni simili tutto l'anno.L'umidità relativa  normalmente è molto elevata rispetto alla media delle temperature e risulta difficilmente sopportabile da chi non vi è abituato. La vegetazione è rappresentata dalla foresta pluviale.
 
==== Clima monsonico ====
Si trova dall'Asia meridionale all'isola del Madagascar al largo delle coste dell'Africa orientale. Caratterizzato dalla presenza dei monsoni , venti caldi provenienti dall'oceano indiano.Da  giugno  a  ottobre  i  monsoni, caldi e carichi di umidità, provengono dall'oceano Indiano soffiando da sud-ovest a nord-est, dal mare verso la terraferma. La vegetazione è rappresentata dalla giungla, che a differenza della foresta pluviale, ha delle piante che perdono le foglie durante la stagione secca. [[File:Male lion on savanna.jpg|miniatura|la savana in Tanzania, Africa]]
 
==== Clima della savana ====
Caratterizzato da due stagioni, una umida e un 'altra secca,  entrambe della durata approssimativa di 3 mesi. La prima comporta piogge intense e durature per molti giorni, con frequenti  temporali  e rari giorni senza fenomeni, simile al  clima tropicale. La seconda invece è molto secca, con piogge quasi assenti, simile al  clima desertico. La vegetazione è rappresentata da erbe alte e alberi dal tronco molto robusto.
=== Climi aridi ===
Si trovano nei deserti.
 
Quello che accomuna tutti questi climi non sono i valori termici, ma la scarsità o l'assenza di  precipitazioni  che, in casi estremi, può durare per anni o addirittura per decenni.
 
L'accumulo annuo è inferiore a 250  mm anche se in alcuni casi ci possono essere violenti  temporali  che possono far eccedere questo valore.
 
Esistono due tipi di deserti con climi differenti:[[File:Deserto de Viana.jpg|thumb|un deserto caldo]]
==== Deserti caldi ====
Si trovano in Africa, . America del sud e Australia. In queste zone le piogge sono molto rare e la mancanza di umidità e vegetazione provoca forti escursione termiche durante la giornata con differenze tra giorno e notte di anche 30°C.  Di solito il fattore che porta alla formazione di un clima simile è la presenza dell'anticiclone  subtropicale.
 
==== Deserti freddi ====
E' caratterizzato da inverni molto rigidi con vaste distese di ghiacci.Le temperature medie sono sotto gli 0°C, ma raggiungono anche i -50°C.
 
La  vegetazione  è prevalentemente composta da  muschi  e  licheni, la  fauna  da diverse specie animale tra cui il  lupo, l'orso bianco, la  volpe artica, l'ermellino  che usano la bianca neve per mimetizzarsi e difendersi dai pochi abitanti di quelle zone che vivono di caccia per le pellicce. Da queste zone provengono molti dei  legni  più pregiati.
 
[[Categoria:Geografia generale ed economica|climi e gli ambienti naturali]]
3 150

contributi