Differenze tra le versioni di "Biologia per istituti tecnici/Malattie dell'apparato cardiocircolatorio"

m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo e modifiche minori)
== Malattie dell'apparato circolatorio ==
[[File:Circulatory System it.svg|thumb|'''Questo è l' apparato circolatorio''']]
Il centro del apparato circolatorio è il cuore, che pompa il sangue che a sua volta,convoglia le sostanze necessarie al nutrimento e quindi al funzionamento di tutto l’ organismo. Questo è un sistema che può incepparsi in vari modi:   attraverso il malfunzionamento della pompa centrale o una disfunzione dei vasi sanguigni, o ancora a causa di una fragilità di un 'arteria o di un suo irrigidimento   e la conseguente incapacità di assorbire l’ aumento della pressione sanguigna, sono questi meccanismi a determinare una malattia del sistema circolatorio. <nowiki/>'''<nowiki/>'''
 
=== Aritmie cardiache ===
* '''Tachicardia''': quando il ''battito (frequenza cardiaca) aumenta'' in modo anomalo sopra i 100/min. Frequente è ad esempio la TSV (tachicardia sopra-ventricolare).
* '''Fibrillazione''': quando il ''battito è irregolare'', caotico, non coordinato. Può essere <u>atriale</u> (palpitazioni) e <u>ventricolare</u>. Quest'ultima è molto pericolosa e può portare all'arresto cardiocircolatorio, si ricorre al defibrillatore se è disponibile.
* '''Bradicardia''': quando la ''frequenza cardiaca diminuisce'' (60-40 battiti al minuto). Negli atleti però la diminuzione dei battiti cardiaci è "normale". Può sopraggiungere dopo un infarto e comporta un rallentamento del flusso sanguigno. Negli sportivi questo adattamento è normale in quanto associato ad una maggiore efficienza contrattile del cuore, e permette al sistema cardiovascolare di fornire migliori prestazioni durante l’attività fisica.
 
=== '''''Arteriosclerosi e <u>aterosclerosi</u>''''' ===
 
=== Infarto ===
Per infarto si intende la <u>morte di un tessuto</u> per ischemia, a causa di un flusso sanguigno insufficiente a mantenere vive le cellule di un tessuto. L'aterosclerosi è la maggiore causa. Esistono vari tipi di infarto (cerebrale, miocardico, intestinale) e quello più famoso è l''''infarto del miocardio''' che consiste nella morte di una parte del cuore, nel 98%   dei casi è una conseguenza dell’ ateriosclerosi cronica che causa una ischemia prolungata. E’ più frequente negli uomini ed è '''strettamente legato allo stile di vita come abuso di tabacco, ipercolesterolemia, obesità, sedentarietà'''. I vasi sanguigni maggiormente coinvolti nell'infarto sono le '''coronarie'''. I più comuni sintomi dell'infarto sono: dolore toracico, alle spalle e agli arti superiori. Quando c'è un arresto cardiaco può risultare determinante l'uso di un defibrillatore.
 
=== Ictus ===
3 150

contributi