Differenze tra le versioni di "Piemontese/Articoli"

m
refuso
m (refuso)
*Gli articoli in piemontese si usano possibilmente sempre, sia quando il sostantivo è soggetto, sia quando è complemento, con le seguenti eccezioni:
**Per un linguaggio di registo più elevato, è meglio evitarli davanti agli '''aggettivi possessivi''', es.: meglio semplicemente ''mé can'', e '''non''' ''ël mé can''; meglio ''i l'haj pedalà con mia bici'' e '''non''' ''i l'haj pedalà con la mia bici''.
**Non si mette articolo davanti ai nomi di '''città''', tranne rare eccezioni, es.: ''I son andàit a Turin'' e '''non''' ''I son adàit'' '''al''' ''Turin''; però per usanza si dice ''I son adàit'' '''al''' ''Casal an Monfrà'' e '''non''' ''I son adàit a Casal Monfrà''. Ci sono comuniccomuni come ''ël Niclin'' (Nichelino), ''ël Casal'' (Casale Monferrato), ''ël Seto'' (Settimo Torinese), che hanno l'articolo davanti come fossero ''ël Càiro'' o ''La Mëcca'' (Il Cairo e La Mecca).
**'''Piccola isola''': il Piemonte non è famoso per le sue isole: ci sono solo 5 isole e uno scoglio. Quindi ogni volta che si parla di isole, si specifica che sono "ìsole" e quindi l'articolo davanti va messo, es.: "L'Ìsola ëd San Giuli'', ''L'Ìsola Bela'', ''L'Ìsola Mare'', ''L'Ìsola dij Pescador'', ''L'Ìsolòt ëd San Gian'', ''Lë Scheuj dla Malghera''. Per le isole che si identificano con la città che è costruita su di esse però, vale la stessa regola delle città, e quindi l'articolo non va messo, es.: ''Soma dësambarcasse a Caprera'' (Siamo sbarcati a Caprera).
**'''Corsi d'acqua''': Nel piemontese classico non si usano gli articoli davanti ai fiumi, es.: ''A l'é nijà an Pò'' (è annegato nel Po), ''Campte an Tani'' (Buttati nel Tànaro).
16

contributi