Differenze tra le versioni di "Biologia per istituti tecnici/La digestione negli altri organismi"

 
-'''Monogastrici''': in cui lo stomaco presenta una sola sacca, all'interno della quale ha luogo la digestione chimica edenzimatica. A questo gruppo appartengono gli equini e i roditori.
[[File:Idisslarmage.png|left|thumb|Lo stomaco di un vitello: m - esofago, v - rumine, n - reticolo, b - omaso, l - abomaso, t - duodeno]]
-'''Poligastrici''' o ruminanti: presentano lo stomaco composto da quattro diverse sacche: '''rumine''', '''reticolo''', '''omaso''' ed '''abomaso''' (che è l'equivalente dello stomaco dei monogastrici in quanto l'unico dotato di mucosa gastrica). A questo gruppo appartengono i camelidi (dotati di uno stomaco a tre sacche) ed i ruminanti in senso stretto (Cervidi, Giraffidi, Bovidi come la mucca). I poligastrici hanno una migliore capacità di digerire alimenti vegetali grazie alla ruminazione e alla digestionemicrobicadigestione microbica, che ha luogo nel rumine.
[[File:Trippa.jpg|thumb|328x328px|Trippa sul banco di vendita: rumine (a sinistra), reticolo (a destra, in secondo piano) e omaso (a destra in primo piano)]]
Rumine, reticolo e omaso sono chiamati PRESTOMACI. In essi avvengono le reazioni di fermentazione del cibo ingerito costituito principalmente, negli animali allevati, da foraggi e concentrati (miscele di cereali, legumi, residui della lavorazione di prodotti destinati all'uomo). La fermentazione viene attuata da un insieme di microrganismi che costituiscono la microflora (batteri), microfauna (protozoi) e le muffe del rumine: gli unici in grado di trasformare le sostanze ingerite in molecole in grado di essere assimilate dall'animale stesso. Senza questi microrganismi il ruminante non è in grado di sopravvivere.
30

contributi