Differenze tra le versioni di "Biologia per istituti tecnici/La nutrizione"

raccomandazioni WCRF
(raccomandazioni WCRF)
 
* Un articolo pubblicato nell'[http://www.thelancet.com/journals/lanonc/article/PIIS1470-2045%2815%2900444-1/fulltext ottobre 2015 dall'AIRC su Lancet Oncology] sintetizza il risultato di uno studio fatto da 22 scienziati che hanno analizzato 800 studi epidemiologici che hanno analizzato la relazione tra cancro e conusmo di carne in diversi continenti, popolazoni e diete. Questo studio conclude che le '''carni lavorate''' (affumicate, stagionate, salate, conservate) sono '''sicuramente cancerogene.''' Le '''carni rosse non lavorate''' vengono definite '''probabilmente cancerogene'''. Lo sviluppo del cancro è favorito anche da un eccessivo consumo ed una cottura fritta o alla brace.
 
=== Raccomandazioni del WCRF ===
Il World Cancer Research Fund (Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro) ha pubblicato nel 2007 i risultati di importante studio di revisione di tutti gli studi scientifici sul rapporto tra alimentazione e cancro. Vi hanno partecipato 150 ricercatori, biologi ed epideiologi di circa 50 centri di ricerca di tutto il modo. Nel sito [http://wcrf.org/ www.wcfr.org] sono pubblicati i risultati della ricerca (con gli aggiornamenti). In [http://www.ciboecibo.it/Sani,-buoni-e-etici/Curiamoci-cohttp://www.ciboecibo.it/Sani,-buoni-e-etici/Curiamoci-con-il-cibo/Le-raccomandazioni-sull%C3%A2%EF%BF%BD%EF%BF%BDalimentazione-e-sullo-stile-di-vita-pubblicate-nel-2007-dal-World-Cancer-Research-Fund sintesi] (in ordine di importanza):
# Mantenersi '''snelli''' per tutta la vita. Le persone in sovrappeso hanno una più significativa probabilità di ammalarsi di cancro (soprattutto della mammella, dell'endometrio, del rene, dell'esofago, dell'intestino, del pancreas, e della cistifellea).
# Mantenersi fisicamente '''attivi'''. La sedentarietà (al di là che possa favorire l'obesità) favorisce diversi tumori (soprattutto intestino, mammella, endometrio)
# '''Limitare''' il consumo di ''<u>alimenti ad alta densità calorica</u>'' ed '''evitare''' il consumo di ''<u>bevande zuccherate</u>''.
# '''Basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale''', con cereali non industrialmente raffinati e legumi in ogni pasto e un'ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta.
# '''Limitare''' il consumo di ''<u>carni rosse</u>'' (<500g/settimana) ed '''evitare''' il consumo di ''<u>carni conservate</u>'' (salumi, prosciutti, wurstel, ecc.).
# '''Limitare''' il consumo di <u>''bevande alcoliche''</u>.
# '''Limitare''' il consumo di <u>''sale''</u> e di cibi conservati sotto sale. '''Evitare''' ''<u>cibi contaminati da muffe</u>'' (in particolare cereali e legumi). Assicurarsi quindi del buon stato di conservazione dei cereali e dei legumi.
# Assicurarsi un apporto sufficiente di '''tutti i nutrienti essenziali''' attraverso il cibo. Di qui l'importanza della varietà. L'assunzione di supplementi alimentari (vitamine o minerali) per la prevenzione del cancro è invece sconsigliata.
# '''Allattare''' i bambini al seno per lameno 6 mesi.
# Le raccomandazioni valgono anche per chi si è già ammalato.
 
=== Studi del prof. Berrino ===
 
=== Progetto Cina ===
2 095

contributi