Differenze tra le versioni di "Elettronica pratica/Definizioni"

nessun oggetto della modifica
Definizioni in ordine alfabetico:
 
;AmpereAmpére (A): Unità di musura della corrente "I" nel SI (Sistema Internazionale). L'AmpereAmpére (pronuncia Amper) è definito ufficialmente come quella corrente costante che, se mantenuta in due conduttori paralleli diritti di lunghezza infinita, di sezione trasversa circolare trascurabile, e posti ad un metro di distanza nel vuoto, produce fra questi conduttori una forza uguale a 2&times;10<sup>-7</sup> newton per metro di lunghezza. Cè un'altra definizione che è basata sulla velocità di deposizione dell'argento, che è più facile da misurare. Le altre unità elettroniche sono unità derivate basate sulla definizione dell' Ampere.
 
;Amplificare: Aumentare l'intensità del segnale. Spesso un "amplificatore" viene usato per passare un segnale con entrambi un aumento oppure una riduzione del guadagno.
;Corrente continua: Una tensione e un flusso di corrente in una direzione costanti.
 
;Coulomb (C): Unità di misura della carica elettrica Q nel sistema SI. È definito in termini di AmperAmpére. 1 C è la quantità di carica elettrica portata da una corrente di 1 A nel tempo di un secondo che attraversa una sezione di un conduttore.
 
 
Utente anonimo