Differenze tra le versioni di "Biologia per istituti tecnici/La nutrizione"

m (Annullate le modifiche di 151.49.13.245 (discussione), riportata alla versione precedente di AGeremia)
*** La funzionalità intestinale è migliore nei vegetariani e vegani. Un buon funzionamento dell'intestino abbassa il rischio di tumore al colon-retto.
* Le '''12 raccomandazioni dell'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro''' (IARC), pubblicate nel 2014, contengono importanti indicazioni sia sull'alimentazione ma anche su altri aspetti, per ridurre il rischio di sviluppare tumori. [http://cancer-code-europe.iarc.fr/index.php/en/ Sito ufficiale]. [http://www.airc.it/prevenzione-tumore/per-tutti/codice-europeo-contro-il-cancro/ Sito dell'Airc].
* Un articolo pubblicato nell'[http://www.thelancet.com/journals/lanonc/article/PIIS1470-2045%2815%2900444-1/fulltext ottobre 2015 dall'AIRC su Lancet Oncology] sintetizza il risultato di uno studio fatto da 22 scienziati che hanno analizzato 800 studi epidemiologici che hanno analizzato la relazione tra cancro e conusmo di carne in diversi continenti, popolazoni e diete. Questo studio conclude che le '''carni lavorate''' (affumicate, stagionate, salate, conservate) sono '''sicuramente cancerogene.''' Le '''carni rosse non lavorate''' vengono definite '''probabilmente cancerogene'''. Lo sviluppo del cancro è favorito anche da un eccessivo consumo ed una cottura fritta o alla brace.
* [[w:Progetto_Cina#T._Colin_Campbell_e_The_China_Study|'''Progetto Cina''']]: è uno studio epidemiologico tra i più vasti mai compiuti al mondo e un'indagine sul rapporto tra alimentazione, condizioni ambientali, tradizioni sociali e malattie mai intrapresa in Cina. [[wikipedia:The_China_Study|Sito in inglese]].
* [[w:Progetto_Cina#T._Colin_Campbell_e_The_China_Study|'''Progetto Cina''']]: è un ampio studio epidemiologico condotto da università americane, inglesi e cinesi, coordinato dal dott. Colin Campbell, pubblicato nel 2005, condotto in Cina tra il 1983 e il 1989. È un'indagine sul rapporto tra alimentazione, condizioni ambientali, tradizioni sociali e malattie. [[wikipedia:The_China_Study|(Sito in inglese]]). il risultato (contestato) più significativo è che maggiore incidenza hanno in una dieta i cibi di origine animale, maggiore probabilità si hanno di sviluppare le "malattie dell'abbondanza" tipiche dei paesi sviluppati come obesità, ipercolesterolemia, malattie vascolari, cancro (soprattutto al colon e seno), osteoporosi, diabete. La critica maggiore a questo studio è sulla metodologia adottata che ha evitato il peer-review e in secondo luogo l'elevato numero di correlazioni studiate che rende satisticamente poco attendibile lo studio. In [http://www.airc.it/cancro/disinformazione/the-china-study/ questa pagina dell'AIRC] si evidenziano le criticità di questo studio.
 
=== Fonti delle informazioni ===
2 095

contributi