Differenze tra le versioni di "Chimica per il liceo/Elettrochimica"

nessun oggetto della modifica
(Nuova pagina: Chimica ed elettricità)
 
== Chimica ed elettricità ==
Si iniziò a parlare di elettricità nel 1600 (Gilbert) in seguito agli studi di '''elettrostatica''', ovverosia studiando la capacità di alcuni corpi di attrarre corpi leggeri in seguito a strofinio (es. ambra, plastica, vetro e altre sostanze). Si ipotizzò che lo strofinio generasse un eccesso o un difetto di "''fluido elettrico''".
 
Fu '''Volta''' che, nel <u>1799</u>, riuscì a produrre una corrente elettrica grazie alla sua famosa pila. Con la pila quindi, grazie ad una '''reazione chimica''', Volta riuscì a produrre una '''corrente elettrica'''. Si inizia quindi a comprendere che <u>chimica ed elettricità possono essere interconnessi</u>.
 
Infatti successivamente, con l'elettrolisi dell'acqua, si riuscì a fare il procedimento inverso, ovverosia una reazione chimica usando l'elettricità.
 
== Reazioni di ossidoriduzione ==
 
== La pila elettrica ==
2 273

contributi