Differenze tra le versioni di "Piemontese/Participio"

m
nessun oggetto della modifica
m
{{Piemontese}}
*In piemontese il '''participio presente''' si forma con l'aggiunta di -ant, -ent e -ient. Il participio presente si usa moltissimo anche come aggettivo, come capita in tutte le lingue: per esempio "repùblica andependenta", repubblica indipendente ecc. Anche molti sostantivi derivano da forme di participio presente, come per esempio "cantant", "telescrivent", "podent".
*Non è sbagliato usare il participio presente per rendere meno invasive le proposizioni subordinate relative.
**So che Ugo, '''che pensa''' di avere ragione, non intende ritirare la denuncia.
**''I saj che Gon,'' '''pensant''' ''d'avej rason, a veul nen artirè la complenta.''
<br>
*L'uso fondamentale del '''participio passato''' è che forma i tempi composti con gli ausiliari essere e avere.
160

contributi