Differenze tra le versioni di "Laboratorio di chimica in casa/Strumentazione"

nessun oggetto della modifica
Solitamente sono reperibili in vetro e di rado anche in acciaio inox ed in plastica.
I barattoli in vetro sono ottimi contenitori per sostanze solide di ogni genere e possono andar bene anche per liquidi poco aggressivi: il tappo solitamente è in acciaio ricoperto di plastica la quale viene intaccata con estrema facilità da sostanze corrosive come acidi e basi; inoltre il tappo spesso non è a tenuta stagna e rischia di far trapelare gocce di liquido e suoi vapori, per cui è consigliato non utilizzarli per conservare liquidi (anche se sono ottimi recipienti momentanei).
Possono essere acquistati di diverse dimensioni nei comuni supermercati ma possono essere recuperati dai barattoli per alimenti. Per farlo andranno puliti dai residui di cibo e dall'etichetta, che può essere rimossa lavandola via con acqua bollente in modo che la carta e la colla si sciolga nosciolgano, e poi strofinando bene con una paglietta d'acciaio da cucina fino a quando tutte le tracce di colla non saranno eliminate. Se queste si ostinano a non venir via le si può rimuovere con l'aiuto di diluente per vernici.
I barattoli senza tappo saranno utili recipienti per reazioni chimiche o per l'asciugatura dei sali.
 
Utente anonimo