Differenze tra le versioni di "Identità e letteratura nell'ebraismo del XX secolo/Un nuovo inizio: la letteratura israeliana"

nessun oggetto della modifica
 
[[File:Aharon Appelfeld, Aharon Appelfeld, Rencontre et entretien Marc Rettel-003.jpg|thumb|150px|[[w:Aharon Appelfeld|Aharon Appelfeld]] durante una conferenza all'Espace culturel Cité, Lussemburgo, 2014]]
Il romanzo in ebraico divenne alquanto più sperimentale nei tardi anni '60 e negli anni '70. Le storie venivano scritte da svariati punti di vista (come nel caso di [[w:Abraham Yehoshua|Abraham Yehoshua]]), o raccontate da secondi narratori o narratori mascherati (come nel caso di Aharon Megged). L'influenza obliqua di eventi europei trovò espressione negli scritti di '''[[w:Aharon Appelfeld|Aharon Appelfeld]]''' (n. 1932), che riusciva anche ad evocare la decadenza dell'Europa centrale prima della guerra mediante la descrizione di un luogo di villeggiatura che cerca di ignorare la presenza nazista, nel romanzo ''Badenheim, Ir Nofesh'' (1978).<ref>Trad. ital. ''Badenheim 1939'', Guanda, 2007.</ref> [[w:Yehoshua Kenaz|Yehoshua Kenaz]] (n. 1937) presenta orrori grotteschi in due romanzi ed una novella: alquanto rimossi dal tema politico ufficiale. Dahn Ben-Amotz (1924 - 1989)<ref>[[:en:w:Dahn scriveBen-Amotz|Dahn un tipo di prosa improvvisataBen-Amotz]], confessionale, divertente e iconoclasta.nato LaMoshe poesiaTehilimzeigger, da quando è iniziatastato launo fasescrittore, israelianagiornalista, adrammaturgo parteisraeliano, quellagià dimembro Greenbergdel e N[w:Palmach|[Palmach]]. Alterman,Nonostante hafosse generalmenteimmigrato evitato di rivolgersiin alIsraele pubblicodalla ePolonia, seguendoè laconsiderato tradizionel'epitome anglosassone,del ha teso verso il lirico''"Sabra"''. I racconti e i romanzi di ACfr. Kahana-Carmon{{Cita sono poetici in questo senso, intensamente personali fino al punto di una comunione mistica o solipsismo.<ref name="IsraLitt"/>news
| titolo = Dahn Ben-Amotz, Israeli Author, 65
| pubblicazione = The New York Times
| accesso = 01/01/2015
| data = 22/10/1989
| lingua = en
| url = http://www.nytimes.com/1989/10/22/obituaries/dahn-ben-amotz-israeli-author-65.html
}} Tra i suoi scritti si annoverano i seguenti romanzi: ''Lizkor lishcoah'', 1968 ("Ricordare, dimenticare"); ''Lo sam zayin'' ("Se ne frega"), 1973; ''Ziyunim zeh lo ha-kol: Roman mafteah le-lo man'ul'' ("Scopare non è tutto"), 1979; ''Ziyunyune ha-derekh: Roman mafteah le-lo man'ul'' (seguito di ''Ziyunim zeh lo ha-kol''), 1980.</ref> scrive un tipo di prosa improvvisata, confessionale, divertente e iconoclasta. La poesia, da quando è iniziata la fase israeliana, a parte quella di Greenberg e Nathan Alterman (1910–1970), ha generalmente evitato di rivolgersi al pubblico e, seguendo la tradizione anglosassone, ha teso verso il lirico. I racconti e i romanzi di A. Kahana-Carmon sono poetici in questo senso, intensamente personali fino al punto di una comunione mistica o solipsismo.<ref name="IsraLitt"/>
 
Uno degli esperimenti più interessanti nell'ambito del romanzo israeliano è stato ''Zikhron Devarim (La memoria delle cose)''<ref name="Zikhron">[[:en:w:Yaakov Shabtai|Yaakov Shabtai]], ''Zikhron Devarim'' ("La memoria delle cose"), Siman Kriah, 1977; trad. ingl. ''[[:en:w:Past Continuous|Past Continuous]]'', Overlook Press, 1983.</ref> di '''Yaakov Shabtai''' (1934–1981). Il talento dell'autore si evidenzia anche in una precedente raccolta di racconti, ''Hadod Peretz Mamriy (Zio Peretz se ne va)'' (1975 e 1985) e un dramma dal titolo ''Okhlim'', dove riesce a miscelare lo straordinario, il tragico, l'estroso ed il satirico. In ''Zikhron Devarim'' si seguono le vicende e le riflessioni di tre amici, Goldman, Tzazar e Yisrael nel corso di nove mesi tra (come indicano le prime righe) la morte del padre di Goldman e il suicidio dello stesso Goldman.<ref name="Zikhron"/>
==Galleria di autori israeliani==
<gallery>
File:Dahn Ben-Amotz.jpg|[[:en:w:Dahn Ben-Amotz|Dahn Ben-Amotz]] in Sdot Yam, 1946
Natan Alterman.jpg|[[:en:w:Nathan Alterman|Nathan Alterman]], 1952
Aharon Appelfeld al Festival della Mente 2009.png|[[w:Aharon Appelfeld|Aharon Appelfeld]] al Festival della Mente, 2009
David Grossman 3.jpg|[[w:David Grossman|David Grossman]], 2010
9 245

contributi