Laboratorio di chimica in casa: differenze tra le versioni

{{Approfondisci|Laboratorio di chimica in casa/Dove reperire le sostanze chimiche|etichetta1=Dove reperire le sostanze chimiche}}
Lavorare con sostanze chimiche da casa è generalmente molto economico: la maggior parte degli esperimenti vengono condotti su materiali di scarto e prodotti chimici di uso comune a basso costo (alcol, sale da tavola, zucchero...). Per cui, in generale, la spesa degli esperimenti è minima; in oltre spesso si riciclano materiali di scarto come pile usate o detergenti scaduti, il che permette di lavorare con diversi elementi chimici senza dover acquistare i rispettivi reagenti da laboratorio (molto più costosi).<br />
Gli unici svantaggi sono il tempo impiegato e la scarsa qualità dei prodotti: metodi industriali generano ovviamente composti più puri, concentrati e pronti all'uso, mentre la preparazione di una piccola quantità di reagente in casa (senza l'ausilio degli strumenti appropriati) può durare più di un giorno.<br />Perciò quando in questo libro si parla di "convenienza di un esperimento" si dà per scontato che nessuno dei metodi proposti di seguito è più conveniente rispetto ad acquistare un reagente o uno strumento da un rifornitore specializzato.<brref>Di solito si intende ''convenienza pratica ''(più veloce o facile da fare) o conveniente rispetto ad un altro metodo (anche l'acquisto dello stesso prodotto, se reperibile in supermercati, farmacie ecc.). </ref>
 
Lo scopo di questo libro è infatti puramente didattico. Il ragazzo che compie esperimenti per conto proprio nel tempo libero acquista numerose abilità pratiche e nozioni teoriche anche se non lavora con strumenti specializzati (anzi, stimola la sua inventiva) perciò si è deciso di scrivere un manuale che desse la possibilità a chiunque di fare esperienze di laboratorio con il materiale che è in grado di reperire. <br />
<br />
Non si vuole incentivare tuttavia a non utilizzare il materiale adatto. Gli esperimenti amatoriali sono un'utile ma incompleta esperienza di laboratorio poiché la strumentazione disponibile nei laboratori attrezzati sono ben diverse da quelle utilizzate in casa (nessuno usa più apparecchi di kipp e barattoli della conserva per fare esperimenti). Questo libro può insegnare a inventarli in base alle proprie esigenze, ma non ad usare quelli già fatti (poiché non tutti possono acquistarli). <br />
Lo scopo di questo libro è infatti puramente didattico. Il ragazzo che compie esperimenti per conto proprio nel tempo libero acquista numerose abilità pratiche e nozioni teoriche anche se non lavora con strumenti specializzatispecialistici (anzi, stimola la suapropria inventiva) perciò si è deciso di scrivere un manuale che desse la possibilità a chiunque di fare esperienze di laboratorio con il materiale che è in grado di reperire chiunque. <br />
Si consiglia però di tentare comunque l'acquisto di reagenti e vetreria da laboratorio quando possibile (anche se costoso): gli esperimenti saranno più veloci, i risultati saranno più sicuri ed apprezzabili e si avrà preso dimestichezza con quelli che sono i veri strumenti di laboratorio.
Non si vuole incentivare tuttavia a non utilizzare il materiale adatto. Gli esperimenti amatoriali sono un'utile ma incompleta esperienza di laboratorio poiché la strumentazione disponibile nei laboratori attrezzati sono ben diverse da quelle utilizzate in casa (nessuno usa più apparecchi di kipp e barattoli della conserva per fare esperimenti). Questo libro può insegnare a inventarli in base alle proprie esigenze, ma non ad usare quelli già fatti (poiché nonin tuttiquesto possonolibro acquistarlise ne parla poco). <br />
Si consiglia però di tentare comunque l'acquisto di reagenti semplici e vetreria da laboratorio quando possibile (anche se costoso): gli esperimenti saranno più veloci, i risultati saranno più sicuri ed apprezzabili e si avrà preso dimestichezza con quelli che sono i veri strumenti di laboratorio.
 
==Libri correlati==