Biologia per istituti tecnici/La trasmissione dei caratteri: differenze tra le versioni

== I caratteri di un individuo (fenotipo) ==
Il carattere di un individuo, detto anche '''fenotipo''', rappresenta una caratteristica ben definita osservabile in un individuo. Caratteristica che può essere macroscopica, visibile a occhio nudo, o microscopica, determinabile attraverso indagini chimico-biologiche. Sono ad esempio caratteri: il colore degli occhi, della pelle, dei capelli; la forma di una proteina, la forma di una cellula, il numero di dita, l'altezza di un individuo, la forma di un seme, il suo colore, la posizione dei fiori sulla pianta, il tipo di emoglobina, ecc.<gallery>
File:Coquina variation3.jpg|Diversi individui della specie ''Donax variabilis'' (mollusco bivalve) mostrano colorazione diversa e quindi diversi fenotipi
File:Biston.betularia.7200.jpg|Colore delle ali
File:Biston.betularia.f.carbonaria.7209.jpg|Colore delle ali
File:1GZX Haemoglobin.png|Emoglobina
</gallery>
 
== Come vengono determinati i caratteri a livello genetico (genotipo) ==
Nel nucleo si trovano i cromosomi come coppie di '''cromosomi omologhi''' (paterno e materno). La coppia di cromosomi omologhi contengono gli stessi geni ma con qualche differenza tra padre e madre. Le '''varianti dello stesso gene''' vengono definiti '''alleli'''. Il termine "allele" è quindi sinonimo di "gene", ma si fa riferimento alla variante paterna o materna. L'''<nowiki>'espressione di un carattere può essere determinato:</nowiki>'''
680

contributi