Laboratorio di chimica in casa/Perossido di idrogeno: differenze tra le versioni

 
==Concentrazione==
{| class="wikitable mw-collapsible mw-collapsed" style="float:right"
!colspan="3"|'''Densità delle soluzione acquose'''
|-
! [[DCD#Percentuale volumetrica|% v/v]] !! [[DCD#Densità|ρ]] (g/cm<sup>3</sup>) !! [[DCD#Temperatura|T]] (°C)
|-
| 3% || 1.0095 || 15
|-
| 27% || 1.10 || 20
|-
| 35% || 1.13 || 20
|-
| 50% || 1.20 || 20
|-
| 70% || 1.29 || 20
|-
| 75% || 1.33 || 20
|-
| 96% || 1.42 || 20
|-
| 98% || 1.43 || 20
|-
| 100% || 1.450 || 20
|}
 
La concentrazione del perossido di idrogeno nelle soluzioni per il laboratorio è indicata in percentuale P/P, mentre in quelle per uso domestico e farmaceutico è indicata in '''volumi''' ('''vol'''). Questa unità di misura è uguale ai volumi di ossigeno molecolare che si liberano a 0 °C ed 1 atm da una unità di volume di soluzione. Dire per esempio "perossido di idrogeno 3 vol" significa che da una unità di volume di tale soluzione (1 l, 100 ml, 250 ml ...) se ne liberano tre di O<sub>2</sub> (3 l, 300 ml, 750 ml).<ref>Si faccia attenzione a non confondere i '''vol''' con la percentuale '''P/P''' o '''P/V''', che non sono affatto equivalenti.</ref><br />
Per ricavare direttamente la molarità della soluzione, vanno moltiplicati i vol indicati per una costante pari a 8,931·10<sup>-2</sup> mol/(l·vol):