Utente:Riccardo Rovinetti/Sandbox 30: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
La seconda modalità è instaurare un '''legame dativo''': un elemento che ha già raggiunto l'ottetto (quindi già parte di una molecola) può cedere una coppia di elettroni già appaiati nel guscio di valenza (detta '''coppia solitaria''') ad un altro atomo abbastanza "forte" da sottrarglieli.
 
[[File:Legame dativo 1.png|center|800px700px]]
 
Questo tipo di legame può avere due sensi: l'atomo al centro della molecola può essere ricco dipossedere coppie solitarie da donare ad altri atomi (immagine sopra), ma una volta impoverito della propria nube elettronica la carica del suo nucleo sarà nuovamente scoperta, e quindi in grado a sua volta di attirare gli elettroni di altre [[DCD#Entità molecolare|entità molecolari]] creando una molecola ancora più grande.
 
[[File:Legame dativo 2.png|center|800px]]
 
Vi è in fine la possibilità che due molecole si leghino ''riarrangiando'' i propri legami chimici senza cambiarne la natura (un dativo rimane un dativo, un covalente rimane un covalente) ma semplicemente ricollocando gli elettroni di legame per lasciar spazio ad un'altra molecola.
 
[[File:Iidratazione SO3.png|center|1000px]]