Differenze tra le versioni di "Piemontese/Note di ortografia"

m
* È più giusto '''fòra ëd'''. ''Fòra da'' è solo per indicare un uscita fisica. Non si guarda ''fòra da la fnestra'', ma ''fòra dla fnestra''. ''Fòra'' ha la variante ''feura'', altrettanto comune.
 
*La '''regola dell'in- e dell'an-''', stabilita da Camillo Brero, serve a capire come scrivere una varietà di suoni compresa fra l<nowiki>'</nowiki>'''[əŋ]''' e l<nowiki>'</nowiki>'''[aŋ]''' a inizio parola:
:*Si scrivono con la ''in-'' le parole negative negative: ''incoret'' significa "scorretto", "non corretto", e quindi inizia con la -in e non con l'-an, sebbene la pronuncia sia alterna. Altri esempi sono ''incostant'', "incostante", ''improdutiv'', "improduttivo", ''incredìbil'', "incredibile".
:*Si scrivono con la ''an-'' quelle parole che contengono la preposizione ''an'' (in): '''an'''''troduve'', "introdurre", ''angagé'', "assumere", ''anscrivse'', "iscriversi", ''anstituì'', "istituire", ''ancaminé'', "incominciare", ''ambaliné'', "appassionare".
:*Esistono molte eccezioni: ''intré'', "entrare", dovrebbe, a rigore, iniziare per "an-", ma la sua pronuncia comune è fuori di dubbio "in-".
160

contributi