Differenze tra le versioni di "Biologia per istituti tecnici/Proteine"

nessun oggetto della modifica
 
Il processo inverso, quindi quello per rompere il legame peptidico, è l’idrolisi enzimatica: con l’aggiunta di acqua e l’azione di un enzima si passa dai prodotti ai reagenti, quindi, con i dipeptidi, ai due amminoacidi separati (questa reazione si può riscontrare, ad esempio, nell’apparato digerente, in cui numerosi enzimi tramutano le proteine ingerite in sostanze per lo sviluppo della cellula).
Le catene polipeptidiche che otteniamo con questo legame avranno, quindi: un’ossatura (formata dalla regolare successione dei tre atomi N-C-C) rigida e forte; e le due estremità dalle quali è definita la catena si chiameranno rispettivamente, N-terminale, quella da qui ha inizio, ovvero il gruppo amminico, ed C-terminale, che ne segna la fine, ovvero il gruppo carbossilico.[[File:Biologia amminoacidi.svg|thumb|Biologia amminoacidi]]
 
==La struttura della proteina==
5

contributi