Differenze tra le versioni di "Insubre/Dialetti"

nessun oggetto della modifica
m (Bot: Aggiungo: "{{Avanzamento|75%}} ")
{{Insubre}}
 
La Lingua Insubreinsubre è parlata in provincia di Milano, di Monza, di Lodi, di Pavia, di Como, di Varese, di Lecco, diin Verbania,parte della provincia di Novara,Sondrio e nelin Cantonun Ticinouna epiccola inparte alcunedelle valliprovince deldi CantonPavia Grigionie Cremona, oltredi cheVerbania, indi piccoleNovara, sezioniin dellaValsesia (provincia di CremonaVercelli), (nonnel ilCanton distretto cremasco)Ticino e dellain provinciaalcune divalli Vercellidel (laCanton Valsesia)Grigioni.
 
Sono presenti parecchie varianti locali, a volte con differenze di pronuncia e di lessico abbastanza marcate rispetto alla varietà centrale e letteraria, il ''milanese o meneghino''. Esse sono quasi completamente intellegibili fra loro.
 
I dialetti dell'insubre sono molto eterogenei, perciò la loro catalogazione è abbastanza difficile. Un sistema più scientifico consiste nel raggrupparli in quattro macrosezioni: ''lombardo alpino'' (province di Sondrio e di Verbania, Sopraceneri del Canton Ticino, Grigioni), ''lombardo-prealpino occidentale'' (province di Como, Varese e Lecco, basso Canton Ticino), ''basso-lombardo occidentale'' (PaviaNovara?, Lodisezioni pavesi, Novaralodigiane e Cremonacremonesi), ''macromilanese'' (province di Milano, Monza e Monza, Novara?). La catalogazione tradizionale però è diversa, legata più a fattori storico-geografici che a fattori puramente linguistici: ''milanese o meneghino'', ''bustocco-legnanese'', ''brianzolo'', ''comasco-lecchese'', ''ticinese'', ''varesino o bosino'', ''lombardo alpino'', ''basso-lombardo occidentalecremonese''.
 
Nel presente corso si farà sempre riferimento al dialetto milanese, che è la variante letteraria codificata, indicando solo saltuariamente qualche notabile variante rustica.
Utente anonimo