Utente:Riccardo Rovinetti/Sandbox 12: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
[[File:JosephWright-Alchemist.jpg|right|200px]]
Più avanti nella storia, l'uomo inizia ad attribuire alle trasformazioni della materia fattori magici e divini, così attorno al V secolo a.C. nasce la progenitrice della chimica, l' [[w:alchimia|alchimia]], che sarà praticata per secoli fino all'invenzione del [[w:Metodo scientifico|metodo scientifico]], che avvierà la sua graduale scomparsa.<br />
Essa era una scienza mista alla religione ed alla filosofia, in cui gli esperimenti erano un misto fra veri e propri studi scientifici e riti magici. Troviamo infatti un grande uso del simbolismo ed un costante usoriferimento dellaalla teologia nei libri scritti dai vari alchimisti (stratra cui ricordiamo [[w:Isaac Newton|Newton]], per dare un'idea di quanto recente sia la scomparsa di tale pratica).<br />
 
Gli alchimisti puntavano a trasformare la materia in sostanze miracolose come l'alkahest (il solvente che tutto può sciogliere), la pietra filosofale in grado di trasformare il piombo in oro e l'elisir di lunga vita che fornisce l'immortalità.<br />
Si credeva che il soggetto che fosse intenzionato a trasformare la materia, potesse intervenire nella trasformazione con il suo stato di coscienza ed è per questo che l'alchimia non è considerata una scienza.<br />
PurPurtuttavia essendo una pseudoscienza, gli alchimisti che la praticavano hanno portato avanti lo studio delle sostanze e dei materiali, dai gas ai minerali,; e molti dei metodi, degli strumenti, degli elementi e delle sostanze chimiche più importanti sono statestati studiatestudiati appuntoquando daglil'alchimia alchimistiera moltola primascienza dei primidelle veritrasformazioni esperimentidella scientificimateria.<br />
[[File:David - Portrait of Monsieur Lavoisier and His Wife.jpg|left|200px]]
Con l'[[w:Illuminismo|illuminismo]] la chimica inizia a svilupparsi come scienza distaccata dalla filosofia e dalla religione, e la struttura e proprietà della materia diventano sempre meglio conosciute. Dagli inizi del '700 fino alla fine dell' '800 vengono inventate o scoperte una grande quantità di sostanze chimiche, tecniche ed attrezzature da laboratorio, che andranno a costituire i primi fondamenti della chimica che oggi conosciamo. <br />