Differenze tra le versioni di "DoubleCAD XT"

7 643 byte rimossi ,  7 anni fa
Ripristino prima pagina del manuale
(La modifica degli oggetti - La selezione)
(Ripristino prima pagina del manuale)
{{DoubleCAD XT}}
 
{{Avanzamento|0%|12 aprile 2013}}
'''LA SELEZIONE:'''
DoubleCAD XT è un software freeware per il disegno CAD prodotto dalla IMSI/Design.<br />
 
Il programma è scaricabile dal [http://www.doublecad.com/ sito ufficiale di DoubleCAD] e, attualmente, gira solo sotto sistemi operativi Windows.<br />
 
== Finalità ==
Per poter selezionare uno o più oggetti è necessario premere l’icona Select (la freccia), che si trova sulla barra verticale a sinistra e che si presenta come la prima opzione. Un secondo modo è, dopo aver utilizzato altre funzioni, premere la barra spaziatrice. Così, per esempio, dopo aver utilizzato la funzione Line, se si preme la barra spaziatrice appare la freccia di selezione sulla pagina di lavoro ed è possibile tornare a selezionare gli oggetti.
Questo manuale, relativo alla versione 5 di DoubleCAD XT, si propone di fornire le indicazioni fondamentali e i metodi d'utilizzo del programma al fine di permetterne l'apprendimento sia ad utenti che già conoscono il disegno vettoriale che a coloro che per la prima volta si avvicinano ad un simile strumento di disegno digitale.
A questo punto si può scegliere se selezionare un oggetto singolo o più oggetti. Nel primo caso bisogna cliccare sull’oggetto, nel secondo bisogna riquadrare gli oggetti che si vogliono selezionare. Il modo di selezionare tutti gli oggetti presenti in modo più veloce è premere Select All, che si trova nella casella Edit posta nella barra degli strumenti in alto o i tasti Ctrl+A.
[[Categoria:DoubleCAD XT|DoubleCAD XT]]
Per togliere la selezione di un oggetto da un gruppo selezionato di oggetti bisogna premere il tasto Shift e intanto selezionare l’oggetto che si vuole togliere dalla selezione.
 
'''SELECTOR 2D:'''
 
Per stabilire delle impostazioni riguardo al Selector 2D bisogna aprire la finestra Selector 2D Properties. Per aprirla è possibile cliccare con il tasto destro e a quel punto selezionare Selector 2D Properties.
Una volta aperta la finestra Selector Properties, si notano tre opzioni: General, Selector 2D e Selector 3D.
 
GENERAL:
 
Controlla in che modo gli oggetti in 2D e in 3D sono selezionati.
In General sono presenti due campi: Selector Dimension e Double Click Action. Il primo è composto da varie opzioni.
 
- 2D Mode for Model and Paper Space, che agisce sugli oggetti come se fossero in 2D, usando come figura di selezione il rettangolo. Le trasformazioni potranno avvenire quindi solo sui due assi x e y.
 
- 3D Mode for Model Space, che agisce sugli oggetti come se fossero in 3D, usando come figura di selezione il cubo. Le trasformazioni potranno avvenire sugli assi x, y e z.
 
- 2D/3D Depending on Selected Object and Space Mode, che agisce sugli oggetti in 2D come oggetti in 2D e sugli oggetti in 3D come oggetti in 3D a seconda che siano presenti gli uni o gli altri.
 
Il secondo campo è diviso in questo modo:
 
- Edit Properties ?
 
- Edit Contents (Geometry) ?
 
SELECTOR 2D:
 
Presenta al suo interno due campi: Selector Configuration e Inspector Bar.
Selector Configuration comprende:
 
1- Shell Shape, che presenta due opzioni, Box e None. Con Box l’oggetto che viene selezionato è delimitato da un rettangolo, mentre selezionando None il rettangolo non sarà più visibile.
 
2- Manipulation Options, che presenta tre opzioni: Show Rotation Bars che, se selezionata, rende visibile e accessibile la barra di rotazione sul rettangolo di selezione di un oggetto, rendendo possibile la rotazione dell’oggetto senza modificarne la forma; Link Selector Shell with Rotation Bar che, se selezionata, rende possibile sia la rotazione di un oggetto sia la modifica dell’oggetto stesso, che cambia durante la rotazione tenendo premuto il tasto Ctrl; Show Object while Dragging che, se selezionata, mostra gli oggetti selezionati insieme a come sono formati.
Il secondo campo, Inspector Bar, controlla le trasformazioni in 2D, mostrando Scale, Size, Position, Shift e Rotation.
 
SELECTOR 3D:
 
Presenta le opzioni per la selezione in 3D. Anche qui sono presenti i campi Selector Configuration e Inspector Bar. Nel campo Selector Configuration, nelle Shell Shape, si è aggiunta Sphere rispetto al 2D.
In Manipulation ci sono diverse opzioni: Safe UCS mode, che permette di evitare delle modifiche al piano di lavoro quando viene usato sugli oggetti il 3D Selector.
Oltre a Shell Shape e a Manipulation, per il 3D c'è anche Extents CS, che stabilisce il sistema di coordinate usate dal selettore. Le opzioni sono: Entity CS, User CS, World CS e View CS.
E' presente poi l'altro campo, Inspector Bar. Fanno parte di questo diverse opzioni: Scale and Size, Position, Shift , Rotation e Coordinate System.
 
'''SELECT BY:'''
 
Per aprire questa finestra bisogna cliccare Edit sulla barra degli strumenti posta in alto. Dopo aver selezionato Select by si aprono diverse opzioni: Entity Tipe, Color, Layer, Fence.
 
1- ENTITY TYPE:
 
Per selezionare velocemente questa opzione è necessario usare i tasti Ctrl+T. Per scegliere una serie di tipi dalla lista bisogna premere Shift, per selezionare o deselezionare tipi singoli bisogna premere Ctrl.
 
2- COLOR:
 
Serve a selezionare gli oggetti che hanno dei determinati colori. Per visualizzare questa finestra bisogna premere i tasti Ctrl+K. Per selezionare una serie di colori dalla lista bisogna premere Shift, per selezionare o deselezionare i colori singoli bisogna premere il tasto Ctrl.
Nella parte Search with si trovano tre opzioni: Or permette agli oggetti che contengono almeno uno dei colori scelti di essere selezionati. Only permette agli oggetti che contengono tutti i colori scelti e solo quelli di essere selezionati. And permette agli oggetti che contengono tutti i colori scelti di essere selezionati, quindi vengono selezionati oggetti che contengono anche altri colori oltre a quelli scelti, a differenza dell’opzione Only.
 
3- LAYER:
 
Seleziona gli oggetti che si trovano su layer specifici. Per aprire velocemente la finestra bisogna premere Ctrl+L. Per selezionare una serie di layer dalla lista bisogna premere il tasto Shift, mentre per selezionare o deselezionare layer singoli bisogna premere Ctrl.
 
4- FENCE:
 
Seleziona gli oggetti disegnando intorno a essi una figura chiusa poligonale. La selezione può comprendere tutti gli oggetti, quindi anche quelli che non sono completamente dentro il poligono, o solo gli oggetti che sono contenuti perfettamente dentro il poligono.
 
'''SELECT BY ATTRIBUTE:'''
 
E’ possibile anche ottenere questo tipo di selezione premendo i tasti Ctrl+I. Permette di selezionare gli oggetti che hanno lo stesso attributo e che presentano lo stesso testo nello spazio Attribute.
Sotto lo spazio dedicato al testo, si trova il Case sensitive che, se selezionato, distingue tra lettere in maiuscolo e lettere in minuscolo.
Sotto questa opzione se ne trovano altre:
 
- All Entities seleziona tutti gli oggetti che condividono un testo.
 
- Group names only seleziona solo i gruppi che hanno lo stesso testo.
 
- Block names only seleziona solo i blocchi che hanno lo stesso nome del blocco.
 
- Text entities only seleziona solo gli oggetti di testo che presentano lo stesso testo.
 
'''
SELECTION INFO PALETTE:'''
 
Ciccando su Tools nella barra degli strumenti e successivamente su Palettes, si accede alla Selection Info, che si può aprire anche con Ctrl+1. Una volta aperta questa icona, appaiono tre oggetti all'interno: Polyline, Circle, Linear Dimension. Ognuna di queste figure rappresenta un disegno sul piano, che sarà evidenziato dopo avere premuto Highlighting. Anche al contrario, selezionando un oggetto sul piano, questo sarà presentato nella Selection Info Palette.
Una volta selezionato un oggetto, è possibile cambiarne le proprietà attraverso la sezione che appare in basso e chiamata Property, che presenta General, Pen, Brush e Metrics. Le proprietà modificate sono visibili sul piano.
 
1- Con l'opzione Edit Tool, posta nella barra in alto delle Selection Info, è possibile, dopo aver selezionato la figura desiderata e poi premuto la casella, rimodellare un oggetto muovendo i suoi nodi.
 
2- Con l’opzione Select gli oggetti scelti vengono resi ben visibili.
 
3- Con l'icona Copy si possono vedere le proprietà di un oggetto in formato HTML.
Un oggetto, per esempio una polilinea, può essere modificato con Metrics. Aprendo Metrics infatti, appare il numero di vertici della polilinea, elencati con a fianco le cordinate x e y. I valori di queste coordinate possono essere cambiati; durante questa operazione viene evidenziato anche il vertice scelto sul piano di lavoro. In questo modo alcuni elementi possono essere modificati, come l’area e il perimetro, perché cambiano insieme alle coordinate dei vertici. E’ possibile apportare delle modifiche per esempio anche al cerchio, cambiando le coordinate del suo centro, la misura del suo raggio o della sua circonferenza, semplicemente scrivendo all’interno dello spazio rettangolare posto accanto al nome di ciò che si vuole cambiare.
108

contributi