Latino/Grammatica: differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
m (ripristino il template)
mNessun oggetto della modifica
 
Ora, sembra facile, ma non è così, perché spesso il caso, tranne il nominativo, è preceduto, o raramente seguito, da una preposizione, che ne da una sfumatura di significato, che spesso e volentieri è di natura temporale o spaziale, ma in altri casi finale, causale, concessiva, limitativa. Una stessa preposizione con uno stesso caso può ''sorreggere'' anche due complementi; queste coppie di complementi sono spesso uno di luogo e uno di tempo, oppure uno di causa e uno di fine.
 
{{avanzamento|25%}}
{{Avanzamento|50%|15 marzo 2013}}
 
[[Categoria:Grammatica latina| ]]
260

contributi