Differenze tra le versioni di "Propulsione Aerea/Capitolo IV°"

::::::<math>\ Q_1=R\ T_1\ \ln{\frac{p_1}{p_2}}\qquad Q_0=R\ T_0\ \ln{\frac{p_0}{p_3}}</math>
 
Il rendimento ideale diviene
 
::::::<math>\ (24)\qquad \eta_t=1-\frac{Q_0}{Q_1}=1-\frac{T_0}{T_1}</math>
 
poichè '''p<sub>0</sub>''' '''p<sub>2</sub>''' = '''p<sub>1</sub>''' '''p<sub>3</sub>'''.<br />
Il rendimento è funzione solamente del rapporto '''T<sub>1</sub>\T<sub>0'''; il ciclo Carnot è quello del massimo rendimento tra le due temperature estreme prefissate '''T<sub>1</sub> e '''T<sub>0</sub>'''.<br />
Per esempio per gli acciai legati inossidabili si può contare su temperature del materiale di '''800°C'''. Supposto '''T<sub>0</sub>'''='''273°K''' si avrebbe
 
::::::<math>\ \eta_t=1-\frac{273}{273+800}=0,75</math>
 
valore veramente notevole.