Differenze tra le versioni di "Greco antico/Alfabeto"

nessun oggetto della modifica
m
{{Avanzamento|100%|8 agosto 2010}}
 
L'[[w:alfabeto greco|alfabeto greco]], in greco antico chiamato '''' ("foinichèia gràmmata" (gr. a.: ''ΦΟΙΝΙΚΉΙΑ ΓΡΆΜΜΑΤΑ''), che significa "lettere fenicie", deriva, per l'appunto, dall'alfabeto dei [[w:Fenici|Fenici]], i quali furono i primi, anche se non con certezza (perchèperché in dubbio con la datazione didell'[[w:alfabeto quello inventato dagliaramaico|alfabeto aramaiciaramaico]]), a creare un sistema di scrittura dove ciascun '''grafema''' (lettera) corrispondeva ad un '''[[w:fonema|fonema]]''' (suono): un alfabeto fonetico.
Poiché nell'alfabeto fenicio non erano presenti le vocali, i Greci dovettero adattare alcuni segni usati per consonantessoiconsonanti come suoni vocalici, per il fatto che nel fenicio, come in tutte le lingue semite, non avevano e non hanno molta importanza, tanto da non avere un corrispettivo segno grafico.
 
Segue l'alfabeto classico completo: è essenziale conoscere la corretta pronuncia e scrittura delle lettere per poter apprendere la lingua.
! rowspan="1" | Trascrizione tradizionale
|- align=center
| Α α || {{polytonic|ἄλφα}} || [[w:Alfa|Alfa]] || [a] || a
|- align=center
| Β β || {{polytonic|βῆτα}} || [[w:Beta|Beta]] || [b] || b
|- align=center
| Γ γ || {{polytonic|γάμμα}} || [[w:Gamma|Gamma]] || [g] || g
|- align=center
| Δ δ || {{polytonic|δέλτα}} || [[w:Delta|Delta]] || [d] || d
|- align=center
| Ε ε || {{polytonic|ἒ ψιλόν}} || [[w:Epsilon|Epsilon]] || [e] || e
|- align=center
| Ζ ζ || {{polytonic|ζῆτα}} || [[w:Zeta|Zeta]] || [z:ʣ] || z
|- align=center
| Η η || {{polytonic|ἦτα}} || [[w:Eta|Eta]] || [ɛ:] || e
|- align=center
| Θ θ || {{polytonic|θῆτα}} || [[w:Theta|Theta]] || [tʰ], [θ] || th
|- align=center
| Ι ι || {{polytonic|ἰῶτα}} || [[w:Iota|Iota]] || [i] || i
|- align=center
| Κ κ || {{polytonic|κάππα}} || [[w:Kappa|Kappa]] || [k] || k, c
|- align=center
| Λ λ || {{polytonic|λάμβδα}} || [[w:Lambda|Lambda]] || [l] || l
|- align=center
| Μ μ || {{polytonic|μῦ}} || [[w:Mi|Mi]] || [m] || m
|- align=center
| Ν ν || {{polytonic|νῦ}} || [[w:Ni|Ni]] || [n] || n
|- align=center
| Ξ ξ || {{polytonic|ξῖ}} || [[w:Xi|Xi]] || [ksi] || x, ks
|- align=center
| Ο ο || {{polytonic|ὂ μικρόν}} || [[w:Omicron|Omicron]] || [o] || o
|- align=center
| Π π || {{polytonic|πῖ}} || [[w:Pi|Pi]] || [p] || p
|- align=center
| Ρ ρ || {{polytonic|ῥῶ}} || [[w:Rho|Rho]] || [r] || r
|- align=center
| Σ σ
| rowspan="2" | {{polytonic|σῖγμα}} || [[w:Sigma|Sigma]] || [s]
| rowspan="2" | s
|- rowspan="2" align=center
| rowspan="1" | [s]
|- align=center
| Τ τ || {{polytonic|ταῦ}} || [[w:Tau |||]] [t] || t
|- align=center
| Υ υ || {{polytonic|ὗ ψιλόν}} || [[w:Upsilon|Upsilon]] || [y] || u
|- align=center
| Φ φ || {{polytonic|φῖ}} || [[w:Phi|Phi]] || [f] || ph
|- align=center
| Χ χ || {{polytonic|χῖ}} || [[w:Chi|Chi]] || [ç] || ch, kh
|- align=center
| Ψ ψ || {{polytonic|ψῖ}} || [[w:Psi|Psi]] || [ps] || ps
|- align=center
| Ω ω || {{polytonic|ὦ μέγα}} || [[w:Omega|Omega]] || [ɔ:] || o
|}
 
Esistono anche altre lettere di antichi alfabeti greci estranee agli alfabeti ionico e attico:
#Lo '''[[w:jod|jod]]''' ("jϳ"=pron. -i-), questa lettera semiconsonantica è scomparsa molto prima del periodo classico ma comunque ha comportato dei mutamenti nella declinazione di alcune parole, soprattutto per quanto riguarda spirito e accento.
#Lo '''[[w:stigma|stigma]]''' ("ς"=pron. -st-)era invece inizialmente utilizzato solo per indicare il numero 6 (vedi "Numerazione"), in seguito venne pronunciato appunto come il gruppo "στ".
#Il '''[[w:digamma|digamma]]''' ("F"=pron. -v-) è una lettera tipica dei dialetti eolico e dorico, presente quindi anche in Omero; è scomparsa poi prima del periodo classico.
#Il '''[[w:sampi|sampi]]''' ("Ϡ"=pron. -ss- o -ks-) è scomparso.
#Il '''[[w:qoppa|qoppa]]''' ("Ϙ"=pron. -qu-) è scomparso.
#Il '''sigma lunato''' ("C"=pron. -s-,usato in qualunque posizione e precedente agli altri due segni).
''nota storica'':
98

contributi