Differenze tra le versioni di "Greco antico/Terza declinazione"

nessun oggetto della modifica
 
Si tratta di nomi maschili, femminili e neutri, con puro tema terminante in '''[[w:Lambda|λ]]''' o '''[[w:Rho (lettera)|ρ]]'''.
Al nominativo singolare la maggior parte di essi allunga la vocale predesinenziale, ossia prima della desinenza, per [[w:apofonia|apofonia]].
 
I temi in consonante liquida e nasale sono assai diffusi in greco e sono divisi in tre sottoclassi:
====Temi in λ====
 
L'unico tema in '''λ''' attestato è '''ἁλς, ἁλός''', '''"[[w:sale|sale]]"''', '''"[[w:mare|mare]]"''' (al plurale '''"facezie"'''), declinato qui sotto.
 
{| {{prettytable}}
|}
 
In ultimo, il sostantivo neutro '''ἦτορ, -ορος, "[[w:cuore|cuore]]"'''.
 
{| {{prettytable}}
=====Particolarità=====
 
* Il neutro '''ἔαρ, ἔαρος, "[[w:primavera|primavera]]"''', accanto alle forme regolari, al genitivo e al dativo singolare presenta anche le forme contratte '''ἦρος''' ed '''ἦρι''' (con nominativo '''ἦρ'''), proprie dell'attico antico.
 
* Il sostantivo maschile '''μάρτυς, -υρος, "testimone"''', presenta la caduta della ρ al nominativo singolare e al dativo plurale ('''μάρτυσι''').
 
* Il neutro '''πῦρ, πυρός, "[[w:fuoco|fuoco]]"''' al singolare segue la terza declinazione, mentre al plurale la [[w:Greco antico/Seconda declinazione greca|seconda]].
 
* Il femminile '''χείρ, χειρός, "[[w:braccio (anatomia)|braccio]], [[w:mano|mano]]"''', perde la '''ι''' al dativo plurale e duale ('''χερσί''', '''χεροῖν''').
 
====Temi in ρ con [[w:apofonia|apofonia]]====
 
I temi in ρ apofonici sono caratterizzati da diversi fenomeni che comportano il mutamento delle vocale che precede l'uscita.
** Accusativo: '''Δήμητρα'''
** Vocativo: '''Δήμητερ'''
* La parola [[w:astronomia|{{polytonic | ἀστήρ}}]] "[[w:stella|stella]], astro", ha solo il dativo apofonico: {{polytonic | ἀστράσι}}.
 
.}}
 
Al vocativo tutti i sostantivi ritraggono l'accento. <br>
Di séguito sono declinati due sostantivi, il maschile '''πατήρ, πατρός, "[[w:padre|padre]]"''' e quello femminile '''μήτηρ, μητρός, "[[w:madre|madre]]"'''.
 
{| {{prettytable}}
=====Particolarità=====
 
* Il sostantivo maschile '''ἀνήρ, ἀνδρός, "[[w:uomo|uomo]], [[w:marito|marito]]"''' mostra in tutti i casi, tranne al nominativo e vocativo singolare, il tema debole '''ἀνδρ''', con l'aggiunta di una [[w:Delta (lettera)|δ]] per [[w:epentesi|epentesi]]:
 
{| {{prettytable}}
|}
 
* Il sostantivo maschile '''ἀστηρ, -έρος, "[[w:stella|stella]], [[w:astro|astro]]"''' ha solo il dativo apofonico ('''ἀστράσι''').
 
=====Aggettivi=====
 
La loro flessione corrisponde a quella dei sostantivi, e il nominativo corrisponde al puro tema. <br>
Per quanto riguarda il femminile μάκαιρα, esso va declinato come un sostantivo della [[w:greco antico/Prima declinazione greca|prima declinazione]] con [[w:Alfa (lettera)|α]] breve impuro:
 
{| {{prettytable}}
 
Si tratta di nomi maschili e femminili, con puro tema terminante in '''[[w:Ni (lettera)|ν]]'''.
Al nominativo singolare la maggior parte di essi allunga la vocale predesinenziale, ossia prima della desinenza, per [[w:apofonia|apofonia]].<br>
I sostantivi in '''-ιν''' non mostrano allungamento organico e hanno il nominativo sigmatico (per esempio '''δελφίς, -ίνος, "[[w:delfino|delfino]]"''').<br>
Fra i temi in nasale si verifica inoltre un fenomeno analogo a quello dei temi in -ρ: i nomi ossitoni hanno nominativo e vocativo identici, mentre i baritoni hanno nel vocativo il puro tema. <br>
Al dativo plurale si verifica la caduta della nasale.
Di seguito sono declinati alcuni sostantivi. Il primo è un maschile ossitono, '''ἡγεμών, -όνος, "[[w:comandante|comandante]], [[w:condottiero|condottiero]]'''
 
{| {{prettytable}}
|}
 
Sotto il sostantivo maschile baritono '''δαίμων, -ονος, "[[w:demone|demone]], [[w:divinità|divinità]]"'''
 
{| {{prettytable}}
|}
 
Per i temi in '''-ιν''' è declinato il maschile '''δελφίς, -ίνος, "[[w:delfino|delfino]]"'''
 
{| {{prettytable}}
====Particolarità====
 
Gli unici nomi che conservano l'antica declinazione apofonica dei temi in nasale sono '''κύων, κυνός, "[[w:cane|cane]], cagna''' e ''', ἀρνός, "[[w:Ovis aries|agnello]]"'''.
 
* '''ἀρήν''', sostantivo disusato nell'antica lingua greca, è stato sostituito con '''ἀρνός, -οῦ''', che segue la seconda declinazione.
* Gli aggettivi a due terminazioni hanno solitamente l'uscita in '''-ων''' e '''-ον''' oppure '''-ην''' ed '''-εν'''.
 
* Gli aggettivi a tre terminazioni, al femminile, seguono la [[w:Greco antico/Prima declinazione greca|prima declinazione]] in '''-[[w:Alfa (lettera)|α]]''' impuro.
 
===Temi in sibilante===
 
I temi in sibilante continuano una declinazione ereditata diffusamente da numerose sottofamiglie linguistiche dell'[[w:indoeuropeo|indoeuropeo]].<br> La maggior parte dei sostantivi è di genere neutro, ma non mancano maschili (per lo più nomi propri di persona) e femminili.
I nomi in sibilante elidono il sigma, poiché in posizione intervocalica, e si verifica la contrazione fra le vocali della radice e quelle delle desinenze.
 
98

contributi