Russo/Lezione 2: differenze tra le versioni

Nessun oggetto della modifica
Come in molte lingue, anche in quella russa l'accento tonico può cadere in varie parti della parola, ma non viene mai scritto. Viene usato per controllare le vocali in una posizione debole (es. спроси́ть - спрос), serve anche ad uso degli stranieri.
 
In molti libri di grammatica russa infatti, le parole con più di una sillaba avranno la vocale ''forzata'' segnata con un accento (p.e. ви́за—visa). SiL'accento notisvolge chegrande questiruolo accentinella lingua russa che indica '''non''' sonosolo parteil tono di cambiamento di quello che delha linguaggiodetto, masottolineando vengonola usatiprincipale soloe persecondaria, chima intraprendeanche locambia studiocompletamente diil questasenso della lingua parlata e scritta o stampata (es.: зáмок/castello - замóк/serratura).
Sempre riguardo gli accenti, è da notare che l'accento possa cambiare anche dal singolare al plurale come nel caso della parola глаз ("occhio"):
 
Utente anonimo