Latino/Grado superlativo: differenze tra le versioni

m
Ratio et constantia...
m (Ratio et constantia...)
'''NOTA BENE''': Anche degli aggettivi '''''providus, -a, -um''''' ed '''''egenus, -a, -um''''' i comparativi/superlativi si formano nello stesso modo: ''providentior, ius'' / ''providentissimus, -a, -um'' ed ''egentior, ius'' / ''egentissimus, -a, -um''; l'aggettivo '''''validus, -a, -um''''' presenta, oltre alle forme regolari, anche ''valentior, ius'' e ''valentissimus, -a, -um''.
 
=== Aggettivi uscenti in ''-eus'', ''-ius'', ''-uus'' ===
Gli aggettivi che presentano una vocale davanti all'uscita -''us'' del nom. sing. masch. (-'''''eus''''', -'''''ius''''', -'''''uus''''') formano il comparativo e il superlativo '''perifrasticamente''': per il comparativo premettono l'avverbio '''''magis''''' («più»), per il superlativo '''''maxime''''' («massimamente»). Ad esempio: