Latino/Grado superlativo: differenze tra le versioni

m
Ugualmente si comportano molti altri aggettivi non appartenenti alle categorie sopracitate, ma che tuttavia sono estranei — per il loro stesso significato — a gradazioni diverse dal positivo; tra questi: ''decorus, -a, -um''; ''inops, inopis''; ''mediocris, -e''; ''memor, -is''; ''vagus, -a, -um''; etc.
 
=== Superlativi perifrastici e con prefissi ===
Non è raro che in latino i superlativi, anche per quegli aggettivi che permettono regolari suffissi, si formino:
* '''perifrasticamente''', ossia premettendo agli aggettivi in grado positivo '''avverbi''' atti a rendere il valore superlativo, come ''vale'', ''sane'', ''admodum'' etc.