Differenze tra le versioni di "Utente:LoStrangolatore/sandboxes/9"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
<!--
XVIXIX SECOLO
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=ME|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Lapis-oldestView from the Window at Le Gras, Joseph Nicéphore Niépce.jpg|testoillustrazione=[[:w:MatitaEliografia|MatitaEliografia]] |data= seconda metà del XVI secolo1822 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|SimonioJoseph e LyndianaNicéphore|BernacottiNiépce|wikilink=SimonioFile:Joseph eNicéphore Lyndiana BernacottiNiépce.jpg}} |descrizione= LaL'eliografia matitaè comeun laprocedimento conosciamofotografico attualmenteper fula creatariproduzione nelladi secondaimmagini. metàInventato delda XVIJoseph secolo,Nicéphore dopoNiépce laintorno scopertaal nel Cumberland1822, inil Inghilterra,nome dideriva minieredalle delparole mineralegreche dettohelios grafite(sole) e graphein (disegno). FuAlla scopertoricerca di un giacimentometodo diper grafitesopperire estremamentealle purasue escarse solidacapacità chedi vennedisegnatore, inizialmenteNiepce utilizzatasi perinteressò segnaredelle ilproprietà bestiame.fotosensibili Ldel cloruro d'attualeargento costruzioneche dellaabbandonò matitain costituitafavore dadel un'animabitume di grafiteGiudea. inseritaQuesta insostanza è un profilotipo cilindricodi oasfalto esagonalenormalmente disolubile legno,all'olio tipicamentedi pioppolavanda, vieneche attribuitaindurisce ase due italiani Simonio eesposto Lyndianaalla Bernacottiluce.}}<!--
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=F|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Streichholz.jpg|testoillustrazione=[[:w:Fiammifero|Fiammifero a sfregamento]] |data= 1827 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|John|Walker|File:John Walker 1781-1859.jpg}} |descrizione= Il primo fiammifero a sfregamento fu inventato dal chimico inglese John Walker nel 1827. Un lavoro pionieristico in questo campo fu svolto da Robert Boyle già negli anni 1680 utilizzando fosforo e zolfo, ma i suoi sforzi non furono coronati dalla creazione di un prodotto dotato di una qualche utilità pratica. Walker scoprì che una miscela di solfato di antimonio (III), clorato di potassio, gomma e amido si accendeva allo sfregamento contro una superficie ruvida.}}
XVII SECOLO
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=TD|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:GalileoFaraday Thermometerdisk closeupgenerator.jpg|testoillustrazione=[[:w:TermometroDisco galileiano|Termometrodi galileiano]]Faraday |data= 16071831 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|GalileoMichael|GalileiFaraday|File:Galileo.arp.300pixFaraday Cochran Pickersgill.jpg}} |descrizione= Il funzionamento e la lettura del termometro si basavano suÈ un principiogeneratore differentedi rispettoelettricità aiprecursore termometridella successivi.dinamo, Lama temperaturaa era infatti segnata dall'alzarsi o abbassarsidifferenza di ampollinequesta all'internonon di un tubo di vetro riempito da alcool e ogni ampollina riportava un determinato valore diutilizzava temperaturacommutatori.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=BC|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Baro 1Intcode.png|testoillustrazione=[[:w:BarometroCodice Morse|BarometroCodice Morse]] |data= 16431837 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|EvangelistaAlfred|TorricelliVail|File:Libr0367Alfred Vail.jpgGIF}} |descrizione= IlFu primooggetto barometrodi fustudio costruitodi daSamuel EvangelistaMorse Torricellidal nel1835, 1643.ma Questovenne strumentorealizzato èdal costituitotecnico daAlfred unVail, tubosuo acollaboratore fondodal ciecosettembre lungo1837. nonFu menoda dientrambi 80sperimentato centimetri,per riempitola diprima mercuriovolta el'8 rivoltatogennaio condel il1838 latoallorché, apertoin versopresenza ildi bassouna inCommissione unadel vaschettaFranklin Institute di Philadelphia, venne impiegato il contenentetelegrafo altroscrivente mercurio"register".}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=C|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:FardierdeCugnot200501111839 William Grove Fuel Cell.jpg|testoillustrazione=Carro[[:w:Cella dia Cugnotcombustibile|Cella a combustibile]] |data= 16721839 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|Nicolas-JosephWilliam Robert|CugnotGrove|File:AncienWilliam Robert monumentGrove àlater Cugnotyears.jpg}} |descrizione= IlNel carro1839 diGrove Cugnotinventò erala unprima veicolocella a vaporecombustibile, ed è universalmente riconosciuto come l'invenzione che ha gettatoinvertendo il semeprocesso poidi sviluppatosielettrolisi nelldell'industria automobilisticaacqua, oltrecioè unproducendo secoloacqua dopo.ed Taleenergia mezzo consisteva in un veicoloelettrica a trepartire ruote,da laidrogeno cui ossatura era un telaio ine legnoossigeno. LaGrove ruotapubblicò anteriorei erarisultati quelladella motricesua e la vettura era anche in grado di sterzare, sempre tramite la ruota anteriore. Il motore di questo mezzo eracella a vaporecombustibile ednel nonfebbraio eradel che1839 unasulla grossarivista caldaia''"Philosophical sistemataMagazine anteriormente,and laJournal qualeof andavaScience"'' ae muoverene duefornì cilindriun'illustrazione verticalinel di 325 mm di alesaggio e 387 mm di corsa1842, persulla una cilindrata totale di circa 62.000stessa cm³rivista.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=FS|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:FortepianoByMcNultyAfterWalter1805Saxophone alto.jpg|testoillustrazione=[[:w:FortepianoSassofono|FortepianoSassofono]] |data= 16981841 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|BartolomeoAdolphe|CristoforiSax|File:BartolomeoAdolphe CristoforiSax.jpg}} |descrizione= LeDopo cordeessersi eranoconcentrato percossesu davari martellettiaerofoni, rivestitie soprattutto sui clarinetti, Sax costruì uno strumento che univa l'imboccatura ad ancia semplice del clarinetto e il corpo dell'oficleide, uno strumento della famiglia degli ottoni di pelleforma conica e dotato di un sistema di chiavi simile al clarinetto, mentreall'oboe ed al flauto. Questo "ibrido", pur appartenendo alla famiglia dei legni ed avendone la flessibilità tecnica, permette un grande volume di suono, paragonabile a quello degli ottoni. Il sassofono fece la sua prima apparizione pubblica nel pianoforte1841 ipresso martellettil'"Exposition sonode rivestitil'Industrie" di feltroBruxelles sotto la forma di un basso in Fa in ottone.}}<!--
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=B|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:HotRedJam.jpg|testoillustrazione=[[:w:Barattolo|Barattolo in vetro con chiusura ermetica]] |data= 1858 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|John Landis|Mason|File:JohnLandisMason.jpg}} |descrizione= Il primo barattolo in vetro a chiusura ermetica fu brevettato da John Landis Mason il 30 novembre 1858. Esso consisteva in un barattolo in vetro munito di tappo in zinco filettato. Successivamente John Kilner (1792–1857) brevettò un altro tipo di barattoli, che utilizzava una guarnizione in gomma per avere una migliore ermeticità. Nel 1842 venne fondata la "John Kilner & Co glass company".}}
XVIII SECOLO
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=BA|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:LeidsePlante flessenlead Museumacid Boerhave december 2003 2cell.jpg|testoillustrazione=[[:w:BottigliaBatteria di Leidapiombo-acido|BottigliaAccumulatore dial Leidapiombo]] |data= 17451859 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|Ewald Jürgen GeorgGaston|vonPlanté|File:Gaston KleistPlante.png}} |descrizione= L'invenzioneÈ dellail bottigliatipo più vecchio di Leidabatteria vienericaricabile, generalmentemolto attribuitausata alper fisicoautomobili, olandesemoto Pietere vanaltri Musschenbroek,veicoli chea lamotore presentòper allaalimentare comunitàil scientificamotorino internazionaled'avviamento. nelNella sua configurazione 1746originale, battezzandolatale conaccumulatore ilera nomeformato dellada propriadue cittàlastre natale,di Leida,piombo sedeisolate dell'universitàda pressostrisce ladi qualeguttaperca egliimmerse ricoprivain laacido cattedrasolforico didiluito professorein acqua nel rapporto 10:1. ÈL'importanza tuttaviadelle appuratosue chericerche Ewalde Jürgendella Georgsua vonscoperta Kleist,fu unriconosciuta exsoltanto studentenel della1882 stessaquando universitàl<nowiki>'</nowiki>''"Académie dides LeidaSciences"'' digli originiassegnò prussiane,il avevapremio costruitoLacaze la(il bottigliacui indipendentementeammontare giàPlanté nell'annodevolse alla Società degli amici della precedenteScienza).}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=MT|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:MontgolfierPSM brothersV12 flightD583 Bell telephone in use.jpg|testoillustrazione=[[:w:MongolfieraTelefono|MongolfieraTelefono]] |data= 17821864 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=Montgolfiersi|wikilink=[[w:Fratelli MontgolfierInnocenzo|Joseph Michel Montgolfier e Jacques Étienne Montgolfier]]Manzetti|3=File:Wonderful Balloon Ascents, 1870 Innocenzo- The Brothers MontgolfierManzetti.jpg}} |descrizione= Nel suo1864-1865 primocreò volo,un ilvero 14e dicembreproprio deltelefono 1782,elettrico lain spintagrado di sollevamentotrasmettere fula cosìvoce forteumana chead essioltre nemezzo perserochilometro ildi controllodistanza. StantiL'apparato fu questinotevolmente successiperfezionato, itanto fratelliche Montgolfiervenne deciseropresentato dialla svolgerestampa una dimostrazione pubblicanell'estate del funzionamento dell'aerostato ad aria calda, e stabilire così la paternità dell'invenzione1865. Realizzarono quindi un apparecchio aI formagiornali di pallonetutto sfericoil mondo, realizzato con tela di sacco e tre strati interni di carta sottile. Il 4 giugno del 1783 (alcune fonti erroneamente indicanoper la data del 5 giugno) l'aerostato fu fatto volare nella prima dimostrazionevolta pubblicain ad Annonayassoluto, diannunciarono fronteche aera unstata gruppotrovata dila notabilipossibilità deglipratica "etatsdi particulars".trasmettere Illa voloparola coprìa circadistanza 2km,per duròmezzo 10 minuti e raggiunse ldell'altitudine stimata di 1.600-2.000 metrielettricità.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=PD|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:PilaInserting didynamite Voltainto 01hole.jpg|testoillustrazione=[[:w:Pila di VoltaDinamite|Pila di VoltaDinamite]] |data= 17991867 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|AlessandroAlfred|VoltaNobel|File:AlessandroAlfred VoltaNobel.jpgjpeg}} |descrizione= La piladinamite voltaicaè (pilaun diesplosivo Volta)inventato fuda ilAlfred primoNobel generatorenel statico1867. Si tratta di energiaun elettricapreparato, maidestinato realizzato.a Inventatacausare daun'esplosione, Alessandroconsiderato Voltapiù intornosicuro al(poiché 1800,più essastabile) costituiscedegli ilaltri prototipoesplosivi dellain batteriauso elettricaall'epoca modernadella sua scoperta. L'invenzioneAl tempo venneera annunciatainfatti in unauso letterala rivoltanitroglicerina, aun Josephliquido Banks,molto presidentesensibile dellaalle Royalscosse Societyed dialle variazioni Londratermiche, datatae 20la marzodinamite 1800,era in cuirealtà loun stessotrattamento Voltadella nepericolosissima nitroglicerina, ancheche laveniva primamiscelata descrizionecon sostanze assorbenti e infiammabili a base di farina fossile, onde ottenerne un composto granulare stabile.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=T|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Crookes tube-in use-lateral view-standing cross prPNr°11.jpg|testoillustrazione=[[:w:Tubo di Crookes|Tubo di Crookes]] |data= 1869-1875 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|William|Crookes|File:Sir William Crookes.jpg}} |descrizione= Il tubo di Crookes nasce come apparecchio da laboratorio, mentre il tubo a raggi catodici che da esso deriva ha avuto applicazioni pratiche (ad esempio è stato utilizzato nei televisori).}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=F|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:19thCentEdisonPhonographTuxtla.jpg|testoillustrazione=[[:w:Fonografo|Fonografo]] |data= 1877 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|Thomas|Edison|File:Thomas Edison, 1878.jpg}} |descrizione= Il fonografo è uno dei primissimi strumenti pensati per poter registrare e riprodurre il suono, progettato da Thomas Edison.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=P|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:35mm-undevel.jpg|testoillustrazione=[[:w:Pellicola cinematografica|Pellicola cinematografica]] |data= 1885 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|George|Eastman|File:GeorgeEastman2.jpg}} |descrizione= La pellicola cinematografica è una invenzione di George Eastman, che nel 1885 inventò la pellicola in celluloide come supporto per il nitrato d'argento (materiale fotosensibile); con il XX secolo, l'avvento delle macchine dei fratelli Lumière e l'esplosione commerciale del cinema nacquero altri formati e altre possibilità, come quella del colore.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=P|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:AntiqueTire.jpg|testoillustrazione=[[:w:Pneumatico|Pneumatico]] |data= 1887 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|John Boyd|Dunlop|File:John Boyd Dunlop 418px.jpg}} |descrizione= Lo pneumatico moderno, inventato da John Boyd Dunlop nel 1888, equipaggia oggi la maggior parte dei mezzi di trasporto destinati a un uso su strada ed è prodotto in molteplici tipi e misure adatti a equipaggiare dalla bicicletta all'autovettura, dall'autocarro al trattore agricolo per non dimenticare, in campo aeronautico, l'adozione nei carrelli d'atterraggio.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=T|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:1899 Eveready flashlight.jpg|testoillustrazione=[[:w:Torcia elettrica|Torcia elettrica]] |data= 1898 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|David|Misell}} |descrizione= L'invenzione della torcia elettrica fu brevettata dall'inglese David Misell il 12 marzo 1898 (U.S. Patent No. 617,592). Il 10 gennaio 1899 David Misell cedette il suo brevetto all<nowiki>'</nowiki>''American Electrical Novelty and Manufacturing Company'', che donò alcuni di tali dispositivi alla polizia di New York. La torcia elettrica di Misell caricava una pila zinco-carbone di tipo D e presentava un riflettore in ottone.}}<!--
XVIIXX SECOLO
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=A|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Wrightflyer.jpg|testoillustrazione=Aeroplano |data= 1903 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=Wright, Wilbur e Orville|wikilink=Wilbur e [[w:Orville Wright|Orville Wright]]|3=File:Wright Brothers in 1910.jpg}} |descrizione= Il primo aeroplano propriamente detto vide la luce nel 1903, quando i fratelli Wright riuscirono a far spiccare il volo ad una sorta di aliante dotato di un motore da 16 cavalli a Kill Devil Hill presso Kitty Hawk in Carolina del Nord, USA. Questo primo volo durò 12 secondi, arrivando ad un'altezza di circa 120 piedi (40 metri), fu poco più che un balzo che probabilmente non superò l'effetto suolo.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=B|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Aerosol 1943.jpg|testoillustrazione=Bomboletta spray |data= 1926 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|Erik|Rotheim}} |descrizione= La bomboletta spray è un contenitore, in banda stagnata o alluminio, contenente del liquido la cui espulsione avviene grazie ad un gas liquefatto che ha lo scopo di diffondere il contenuto della bomboletta sotto forma di aerosol. L'invenzione di questo processo, risalente al 1926 si deve al chimico norvegese Erik Rotheim, che ne vendette il brevetto ad una azienda statunitense. Nel 1939 Julian Seth Kahn produsse la prima bomboletta spray.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=L|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Red led x5.jpg|testoillustrazione=[[:w:LED|LED]] |data= 1927 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|Oleg Vladimirovich|Losev|File:Oleg losev.jpg}} |descrizione={{{11}}}}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=P|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Pen ballet.jpg|testoillustrazione=Penna a sfera |data= 1938 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|László József|Bíró|File:Ladislao Biro Argentina Circa 1978.JPG}} |descrizione= La penna a sfera venne ideata dal giornalista ungherese László József Bíró nel 1938. Vedendo una palla che, uscita da una pozzanghera, lasciava una scia sulla terra, Bíró pensò che questo principio potesse valere anche con l'inchiostro. La prima penna a sfera venne messa in vendita il 29 ottobre 1945 in un grande magazzino a New York al prezzo di 12,50$. Sembra che il primo a chiamare comunemente la penna a sfera biro sia stato Italo Calvino, dal nome del suo inventore.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=M|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Compact audio cassette 6.jpg|testoillustrazione=Musicassetta |data= 1963 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|1=|2=Philips}} |descrizione= La musicassetta è stata immessa sul mercato nel 1963 dalla Philips. In origine era costituita da una certa quantità di nastro magnetico della BASF racchiusa in un guscio protettivo in materiale plastico. Il nastro disponeva di quattro tracce, dando la possibilità di registrare due tracce stereo – una riproducibile come lato 'A' posto in alto e l'altra utilizzabile capovolgendola – in modo analogo a quanto avviene con i dischi in vinile.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=M|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Intel 4004.jpg|testoillustrazione=Microprocessore |data= 1968 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=Intel, Texas Instruments e Garrett AiResearch|wikilink=Intel, Texas Instruments e Garrett AiResearch}} |descrizione= Quasi contemporaneamente infatti, iniziarono lo sviluppo l'Intel 4004, il Texas Instruments TMS 1000, e il Garrett AiResearch Central Air Data Computer. Nel 1968 Garrett iniziò a sviluppare un sistema elettronico per competere con i sistemi elettromeccanici utilizzati nei caccia militari. L'obiettivo del progetto era equipaggiare il nuovo F-14 Tomcat che allora era in sviluppo. Il progetto venne completato nel 1970 e utilizzava integrati MOS per il core della CPU.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=A|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Arpanet 1974.svg|testoillustrazione=ARPANET |data= 1969 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=Defense Advanced Research Projects Agency|wikilink=Defense Advanced Research Projects Agency}} |descrizione= Il progetto ARPANET è considerato il progenitore e precursore della rete Internet; tale progetto fu finanziato dalla Defence Advanced Research Projects Agency (DARPA), un'agenzia dipendente dal Ministero della Difesa statunitense. La rete venne fisicamente costruita nel 1969 collegando quattro nodi: l'Università della California di Los Angeles, l'SRI di Stanford, l'Università della California di Santa Barbara, e l'Università dello Utah. L'ampiezza di banda era di 50 Kbps.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=C|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:CD autolev crop.jpg|testoillustrazione=Compact disc |data= 1979 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=Philips, DuPont e Sony|wikilink=Philips, DuPont e Sony}} |descrizione= La paternità del CD è da attribuire a Philips e DuPont, anche se DuPont non partecipò a nessuno sviluppo successivo ed uscì completamente dal progetto alla fase iniziale. Di fatto la progettazione del CD nella sua configurazione definitiva risale al 1979, e si deve ad una nuova joint venture della Philips con l'azienda giapponese Sony, la quale già dal 1975 stava sperimentando in modo indipendente la tecnologia per un disco ottico digitale.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=W|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:WWW logo by Robert Cailliau.svg|testoillustrazione=World Wide Web |data= 1990 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|Tim|Berners-Lee|File:Tim Berners-Lee April 2009.jpg}} |descrizione= La data di nascita del World Wide Web viene comunemente indicata nel 6 agosto 1991, giorno in cui l'informatico inglese Tim Berners-Lee pubblicò il primo sito web dando così vita al fenomeno "WWW" (detto anche "della tripla W"). L'idea del World Wide Web era nata due anni prima, nel 1989, presso il CERN di Ginevra, il più importante laboratorio di fisica europeo. Il 13 marzo 1989 Tim Berners-Lee presentò infatti al proprio supervisore il documento ''Information Management: a Proposal'' che fu valutato «vago ma interessante».}}