Differenze tra le versioni di "Utente:LoStrangolatore/sandboxes/9"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
<!--
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=T|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:EastHanSeismograph.JPG|testoillustrazione=Rilevatore di terremoti |data= 132 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|Zhang|Heng|File:Zhang Heng.jpg}} |descrizione= Il lavoro più famoso attribuito a Zhang Heng fu il rivelatore di terremoti che perfezionò nel 132 d.C., 1.700 anni prima del primo sismografo europeo. Zhang sbalordì la corte imperiale con questo dispositivo, che poteva rivelare terremoti verificatisi lontano e che nessuno nelle vicinanze dello strumento era in grado di percepire. Nonostante la sua invenzione, non è esatto ritenere Zhang Heng l'inventore del sismografo: il suo era infatti un rivelatore, con indicazione della direzione di provenienza della scossa, ma non forniva alcuna misura del fenomeno rivelato.}}
XI SECOLO
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=P|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Chinese rocket.gif|testoillustrazione=[[:w:Polvere da sparo|Polvere da sparo]] |data= 850 circa |autore= |descrizione= Si trova un riferimento alla polvere da sparo nel testo cinese "Zhenyuan miaodao yaolüe", risalente alla metà del IX secolo.}}
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=PS|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:FuellfederhalterFi garamond sort 001.jpgpng|testoillustrazione=[[:w:PennaStampa stilograficaa caratteri mobili|PennaStampa stilografica]]a caratteri mobili]] |data= 9531040 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|Bi|Sheng}} |descrizione= NelI 953caratteri l'Imammobili fatimideinventati d'Egitto,da al-Mu'izzBi li-DinSheng Allah,in chieseCina unaerano pennacostituiti cheda nonmateriale macchiasse le maniceramico e ila vestitiloro efragilità funon provvistoli direndeva una penna con un serbatoio di inchiostro collegato al pennino per gravità e capillarità. È tuttavia possibile che altri tentativi di utilizzare una pennaadatti a serbatoio vadano molto piùstampe indietrosu nellarga temposcala.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=PB|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Chinese rocketEpistola-de-magnete.gifjpg|testoillustrazione=[[:w:Polvere da sparoBussola|Polvere da sparoBussola]] |data= 8501040-1088 circa |autore= |descrizione= SiL'invenzione trovadella unbussola riferimentosi allaattribuisce polvereai dacinesi sparoe nelai testovichinghi. cineseFu "Zhenyuanintrodotta miaodaoin yaolüe",Europa risalentenel allaXII metàsecolo delprobabilmente IXattraverso secologli Arabi.}}<!--
XIII SECOLO
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=O|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Conrad von Soest, 'Brillenapostel' (1403).jpg|testoillustrazione=[[:w:Occhiali|Occhiali]] |data= XIII secolo |autore= |descrizione= Seneca pare che indichi nelle sfere di vetro un mezzo per ingrandire le immagini. Plinio scrive che Neronem principem gladiatorum pugnas spectasse smaragdo, che da taluni è intesa come testimonianza dell'uso di uno smeraldo a fini ottici. I primi documenti sicuramente veri e ancora esistenti intorno a questa invenzione sono localizzabili in Veneto, a partire dal dipinto del cardinale Ugone di Provenza eseguito da Tommaso da Modena nel 1352.}}<!--
XV SECOLO
-->{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=P|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:Conical Parachute, 1470s, British Museum Add. MSS 34,113, fol. 200v.jpg|testoillustrazione=[[:w:Paracadute|Paracadute]] |data= 1407 |autore= {{Cronologia delle invenzioni/Inventore|ordina=si|anonimo|italiano|File:Sin foto.svg|wikilink=anonimo italiano}} |descrizione= La forma era molto diversa dall'attuale ed era molto meno manovrabile e sicuro.}}
{{/DatiInvenzione|lettera={{{lettera|}}}|letteraInvenzione=J|epoca={{{epoca|}}}|epocaInvenzione=preistoria|renderer={{{renderer|}}}|illustrazione=File:My Nudie.JPG|testoillustrazione=[[:w:Blue-jeans|Jeans]] |data= XV secolo |autore= |descrizione= Già nel XV secolo la città di Chieri (Torino) produceva un tipo di fustagno di colore blu che veniva esportato attraverso il porto antico di Genova, dove questo tipo di "tela blu" era usata per confezionare i sacchi per le vele delle navi e per coprire le merci nel porto. Il termine inglese blue-jeans infatti si pensa derivi direttamente dalla frase bleu de Gênes ovvero blu di Genova in lingua francese. Secondo altre versioni i pratici e resistenti "calzoni da lavoro" erano in tempi remoti cuciti con tela di Nîmes (de nimes e poi denim) di color indaco ed erano indossati dai marinai genovesi.}}